Passa ai contenuti principali

Gangs of new york

Martin Scorsese racconta la nascita di una nazione, una nazione che è nata sulla violenza e la corruzione. L'america. Per girare questo film che ha avuto una lunghissima gestazione, sono passati moltissimi anni. La possibilità per girarlo sono venute all'inizio del terzo millennio, da sottolineare che questo è il film che ha dato inizio al sodalizio artistico tra Leonardo di Caprio e Martin Scorsese. In questo film Leonardo Di Caprio interpreta Amsterdam Vallon, un giovane che ha visto morire il padre davanti agli occhi, il colpevole dell'omicidio è Bill The Butcher, ovvero il macellaio, che è a capo dei nativi. A contrario Padre Vallon, il padre di Amsterdam è a capo degli irlandesi, immigrati negli stati uniti che si contendono il controllo di Five Point.
A spuntarla è Bill, - un bravissimo Daniel Day Lewis che torna a lavorare con Scorsese dopo L'età dell'innocenza. - che si prende il comando di five point dopo una violentissima battaglia tra i due gruppi etnici in cui i conigli morti hanno la peggio.
Amsterdam cresce in orfanotrofio, ma una volta cresciuto cerca Bill per vendicare la morte di suo padre. Entra a far parte dei nativi e lavora per lui, cerca di conoscerlo e capirlo entrando nel suo mondo. Si accorge che ogni anno festeggia la vittoria per il controllo di five point ricordando Padre Vallon, cosa che il ragazzo non ammette tanto facilmente.
Nel frattempo conosce anche Jenny, borseggiatrice e concubina di Bill a cui è stata affidata da bambina di cui si innamora.
Dopo un fallito tentativo di attentato a Bill, deve guardarsi maggiormente le spalle e cercare di tenersi anche Jenny - un inedita Cameron Diaz con un ruolo più adulto rispetto a come la conosciamo -.
Ma le cose peggioreranno quando un amico dirà a Bill che Amsterdam è figlio di Padre Vallon e che intende ucciderlo per vendicare suo padre.
E' un film di Scorsese, lo si percepisce dalla primissima ed estremamente violenta sequenza del massacro di five points, in cui è girata in maniera realistica. La cura nei particolari, nelle ambientazioni, nei costumi, e nella scenografia curata da Dante Ferretti, sono fedeli alla realtà. Ma sono un po' forzate le scene di violenza, e considerato che si deve raccontare una storia è logico che la resa drammatica venga aumentata spropositamente, e da uno come Scorsese c'è da aspettarselo.
Un film che sottolinea come la povertà e l'emarginazione abbia creato con le bande che predominano sulla gente del quartiere, gli anacronismi che poi saranno motivi fondamentali per la mafia anche se Scorsese non lo dice.
Un film grandissimo, che mostra sia la maturità attoriale del suo protagonista, che il grande talento di un autore che ha fatto grande la storia del cinema e che ancora ha molto da dire a riguardo.
In conclusione, il film non è un capolavoro, ma poco ci manca a diventarlo, un opera sicuramente da collezionare e da vedere e rivedere.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.


Commenti

  1. Un grande cult: grande regia, grande cast, grande storia! DA VEDERE!

    RispondiElimina
  2. quando l'ho visto al cinema mi ha completamente rapito, ha un respiro epico

    RispondiElimina
  3. Questo film l'hanno criticato in tanti e in effetti la versione senza tagli (quelli imposti a Scorsese) sarebbe stata di un'epicità rara nel cinema contemporaneo. Ma anche così il film è bellissimo, ha l'aurea di un classico e commuove per quanto è sincero.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Gruppo whattsapp della fabbrica dei sogni? E perchè no?

L'idea mi è venuta parlando con un amico fan di twin peaks, in cui aspetto di entrare nel gruppo whattsapp...mi sono chiesta sarebbe carino incontrare su whattsapp tutti gli amici blogger, Ford, il Cannibale, Miki Moz, Bollicina, Kelvin, Lisa Costa e via dicendo se siete daccordo inviatemi o una email, all'indirizzo lafabricadeisogni@gmail.com, oppure un mex su faccialibro, sarebbe una cosa grandiosa chattare con tutti gli amici e farci anche quattro risate in proposito, se ci state fate un fischio che vi aggiungo ok?

Visioni in diretta - Ash vs Evil Dead

Si comincia con un videomessaggio, per poi continuare con quello che sto vedendo, l'episodio comincia con il riepilogo della puntata precedente, per poi continuare con il viaggio in macchina di Ash e un ragazzo che scappano dai non morti...vediamo che succede

In questa puntata Ash è proprio come dice il titolo dell'episodio un esca, e deve confrontarsi con una mamma non morta...l'episodio 2 sta per finire, vi dico solo che mi sono divertita un mondo a guardarlo, perchè oltre ad essere splatter  ha una trama che ti cattura...puro horror al 100%

Aggiornamento 12 Ottobre
E' cominciato l'episodio 3, con una donna che ha disseppellito il padre di Kelly per sapere dove si trova Ash, questi invece cerca un esperto per eliminare l'incantesimo e vengono sentiti dalla donna che ha disseppellito suo padre.
Una poliziotta si mette sulle tracce di Ash e cerca di arrestarlo, ma Pablo le da un colpo di femore che le fa perdere i sensi, ora sono arrivata al punto che la poliz…

Spiderman Homecoming

Ecco il terzo capitolo del reboot di Spiderman...lo devo dire non è male, e questa terza parte mi è piaciuta particolarmente, per un solo motivo: Michael Keaton.
Perché? Perchè simpaticamente ha voluto fare il verso ai cosidetti supereroi - lui che ha interpretato il per me mitico Batman Burtoniano - e interpreta il cattivo, ovvero l'antagonista dell'uomo ragno.
Ed è pure padre della sua ragazza...

Visioni in diretta - Tanto per cominciare...Glow

Nasce la nuova rubrica della fabbrica dei sogni, sulle visioni in diretta, ovvero mentre guardo un film, una serie tv, commenterò il tutto in diretta nel blog...
E questa cosa amici è una novità nella blogosfera, e nasce proprio alla fabbrica dei sogni, quindi è un innovazione, che senza dubbio non è roba da poco, spero di fare quotidianamente grandi cose in proposito.
Intanto sto guardando Glow prima stagione episodio 4, tra poco comincio l'episodio 5.
Allora Glow è una serie tv carinissima di netflix, e la prima stagione ha fatto parlare molto bene in giro tra i siti e blog, il quarto episodio mi sta piacendo molto, specie la parte della ragazza che si confronta col padre wrestler, e soprattutto sul mondo maschilista che ci sta dietro.
Persino il regista si è beccato un ceffone...poveraccio!!!
Comnque ora proseguo con la visione, ci vediamo dopo con la fine dell'episodio 4 e l'inizio dell'episodio 5...ovviamente aggiornerò il post con gli ultimi commenti...a dopo am…