Passa ai contenuti principali

Magic Mike

Il film nasce da un idea di Channing Tatum, che all'inizio della carriera ha svolto la professione di spogliarellista...ma tranquille signore, qui c'è tutto quello che noi donne possiamo desiderare da un uomo che si spoglia; c'è tutto e c'è molto di più.
Attenzione, non è simile a full monty no...è un film mainstream diretto da Steven Soderbergh, anche se sinceramente parlando non è che sia un capolavoro, ma è fatto abbastanza bene. Rappresenta anche la rinascita artistica di un attore piuttosto sottovalutato,  anche grazie a scelte sbagliate Matthew McConaughey. Con questo film  fa di nuovo parlare di se, ma in senso buono, la critica gli riconosce finalmente lo status di attore, sicuramente sentiremo parlare ancora di lui.
La storia si riassume in un giovane che si accorge delle potenzialità di un ragazzo normale come spogliarellista, decide di dargli una chance e diventa ben presto l'idolo di molte donne, dopo ovviamente una accurata lezione di spogliarello dai ragazzi che lavorano al club. E' soprattutto il capo che gli insegna come fare per mantenere alta l'attenzione del pubblico femminile mentre si spoglia. Ci riuscirà e ben presto scalerà l'onda del successo, e si accorgerà ben presto del lato oscuro della fama...ma non dico nulla, il film dovete vederlo per sapere cosa succede, sapete che non spoilero mai, ma lo faccio solo in casi in cui non si può non spoilerare.
Bene i numeri musicali sono eccitanti, i corpi maschili che si dimenano lo sono ancora di più, soprattutto vedendo quei pettorali palestrati e quei bicipiti la libido femminile sale eccome se sale...
Soderbergh sta cercando di far risalire le sue quote, e si nota subito da questa pellicola che risulta piuttosto patinata e un po' costruita per i miei gusti; anche se girata abbastanza bene non è certo un opera ai livelli del cinema del Soderbergh che conosco io e che ho apprezzato.
Lui è capace di fare film piccoli ma che fanno riflettere, questo film non è un cattivo film, ma manca il divertimento, apparte l'adrenalina ormonale scatenata dai numeri di ballo non è che sia tanto divertente. Alcune scene le ho trovate un po' troppo esistenziali, altre invece e non è un difetto anzi è un pregio, sono incentrate sull'essere umano e i suoi sentimenti, che fanno risalire il film di parecchi punti di gradimento il che non è un male.
COOL.


Commenti

  1. Per me resta uno dei film peggiori di quest'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si forse è un po' superficiale, ma cacchio Soderbergh dovrebbe evitarci i suoi esistenzialismi, invece dovrebbe inserirci un po' di divertimento e il film ne avrebbe guadagnato...

      Elimina
  2. Non sono solita fare post di film, ma volevo parlare poco tempo fa , proprio di questo...
    Pur avendo una trama abbastanza scontata , per me è una pellicola da vedere...
    Brava , bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, felice che ti sia piaciuto :D

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.