Passa ai contenuti principali

Il Fuoco della Vendetta - Out of The Furnace

Questa è una storia di vendetta...una storia amara narrata con stile narrativo da Scott Cooper e prodotta da Ridley Scott e Leonardo Di Caprio.
Avvolte si ha l'impressione di assistere a un opera cinematografica a cui manca qualcosa, ma è soltanto una sensazione, che va via via scemando man mano che il film va avanti.
Devo ammettere che ho appena terminato di vederlo e non mi è affatto dispiaciuto, anche se da qui a considerarlo capolavoro ce ne passa eh?

Christian Bale è bravissimo come sempre e non perde mai di vista la solitudine che caratterizza il suo personaggio, Russell, un operaio uscito di prigione per colpa di un incidente in cui sono morte due persone, e si accorge che il fratello Rodney è entrato in un brutto giro, legato agli incontri di lotta illegali.
Colui che organizza questi incontri, John Petty - a proposito interpretato da un grandissimo Willem Dafoe bentornato, la sua presenza vale la visione del film - invita Rodney a rifarsi una vita normale con un lavoro in fabbrica, perchè vuole liberare il ragazzo da alcuni loschi affari che lo legano a Curtis deGroat, una specie di gangster locale con cui ha un debito.
Il ragazzo decide comunque di combattere, non prima di aver scritto una lettera a suo fratello, dove gli dice che questo sarà l'ultimo combattimento, poi cambierà vita; non farà in tempo a terminare l'incontro che lui e John vengono raggiunti dalla banda di Curtis che li fa fuori a sangue freddo...
Purtroppo non c'è via di scampo e la polizia non ha la giurisdizione per incastrare Curtis, così ci pensa Russell a risolvere la questione.
Un film che cresce piano piano, e che cammina sul binario della narrazione, facendo in modo che sia lo spettatore ad essere accompagnato e - cosa importante - a immedesimarsi nei protagonisti, una forma di rispetto così è molto rara al giorno d'oggi da parte di un regista, io credo sia lodevole, e Cooper ha questa capacità di non tergiversare con scene al cardiopalma, o fracassone, ma catapultando lo spettatore in maniera del tutto calma, nella vita dei personaggi.
Alcuni troveranno questo film un po' superficiale, altri non lo ameranno, certamente non tutti i film sono uguali, ma questo film ha soddisfatto in pieno le mie aspettative, in effetti merita di essere visto, anche perchè la recitazione degli attori è favolosa, e credetemi, non tutti i film mi hanno fatto questa impressione.
Dopo la visione avevo detto gli do un sei e mezzo, ora ho cambiato idea...questo film merita di più.
Voto: 7



Commenti

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.