Passa ai contenuti principali

Dragon Trainer 2

Oooh yess, cari amici, vicini e lontani, bloggers e non...rieccomi per la seconda rece di oggi - si lo so la dovevo fare ieri ma una cosa tira l'altra e ho dovuto rimandare - che è neanche a dirlo Dragon Trainer 2.
Lo devo dire, mi sono divertita, nell'ora e mezza di visione, devo dire però che questa seconda puntata è migliore della prima, in quanto la storia è toccante e coinvolgente.

Il miglior film uscito al cinema nella settimana passata lo sottolineo, quindi non vi resta che correre a vederlo, poi mi dite se vi è piaciuto o meno, se vi è piaciuto mi darete sicuramente ragione, se al contrario l'avete trovato palloso beh...come si dice? De gustibus xD.
L'unica nota stonata? L'animazione digitale in 3D, secondo me toglie qualcosa al film, e lo rende meno avvicinabile al pubblico, forse sbaglierò, ma mi ha dato questa impressione.
Le scene sono spettacolari e divertenti, i voli coi draghi mi hanno catapultata nella dimensione dei vecchi film anni ottanta fantastici, ma la cosa migliore è la sceneggiatura, curata dallo stesso regista che per questo secondo capitolo si è superato.
La regia è alquanto vivace e spettacolare, ti sembra di essere davvero un personaggio del film, soprattutto nelle scene dei voli.
Il film che non è un capolavoro, si fa vedere bene, e tratta argomenti come la pace e l'armonia tra i popoli, i segreti legati ad Hiccup, che scoprirà la verità su sua madre, creduta morta ma in realtà ha capito che la  guerra tra vichinghi e draghi era inutile ed è stata rapita da un drago, così sarà protagonista di una grande avventura, che salverà un popolo da un cattivo che li vuole dominare.
Insomma siamo nei territori del film fantastico e d'animazione, un film giusto per grandi e piccini, che vogliono volare sulle ali della fantasia, forse non entrerà nella storia del cinema, ma di sicuro entrerà a forza nei vostri cuori.
La madre, gli mostra un posto dove i draghi e i vichinghi vivono in armonia, e si riconcilia con il marito. La sera stessa festeggiano senza sospettare quello che li aspetta...
Dopo una battaglia cruciale tra titani, Hiccup, si accorge che non c'è più speranza, ma gliela da sua madre che gli dice che ha il cuore di un drago e l'animo di un re, così facendo ha una grande idea per sconfiggere il cattivo...ci riuscirà?
In conclusione, un bel film d'animazione, spettacolare e coinvolgente.
Voto: 7 e 1/2



Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.