Passa ai contenuti principali

I Mercenari - The Expandables

Ooooh yess...ecco a voi una tamarrata.
Il classico film pane e salame di quelli tanto decantati dall'amico James Ford nel suo saloon, tanto per fare un esempio...un po' d'azione fa bene a tutti, anche a chi come me non ha addosso il testosterone ma gli estrogeni, essendo femmina hahaha xD.

Trama: Il misterioso Mr Church, offre ai mercenari una missione per destituire un pericoloso dittatore nell'isola di  Vilena, ma fanno conoscenza della figlia, che rivela loro che un agente della CIA ha preso potere spalleggiato dall'esercito, detronizzando suo padre tiranneggiando il paese, e allora i nostri eroi aiutano la giovane per riportare la felicità nell'isola sudamericana, anche se il compito si rivela arduo, e la ragazza non intende lasciare il suo paese, a costo di combattere contro il suo stesso padre. A convincere Barney di tornare a Vilena è il vecchio amico Tool, che gli racconta di non essere riuscito a salvare un amica in Bosnia; così ricostruisce la  squadra e torna a Vilena per aiutare Sandra.
Non nego che il film mi sia piaciuto, ma ovviamente non potete aspettarvi un sommo capolavoro che entrerà nella storia del cinema, al massimo sarà una visione per staccare tra un film impegnativo e l'altro.
Eppure, eppure, questo film diverte, intrattiene per la precisione, oddio lo fanno tutti i film sinceramente parlando, anche se alcuni credono sia la qualità di un film, e non il suo fine ultimo.
Semplice intrattenimento o difficile poco importa...sempre cinema è.
Anche se sinceramente questo film pur non essendo un grande film riesce bene o male a fare il suo lavoro, ha le sue pecche, i mercenari visti come gustizieri stanno simpatici a tutti, il cattivo di turno lo fa Eric Roberts che qui merita una menzione speciale perchè mi è piaciuto un casino, soprattutto come recita la sua parte, il personaggio lo avrei preso a pugni ben volentieri.
Sly nonostante sia ultrasessantenne, non capisco ma come caxxo fa ad avere tutta questa energia ancora...che fanno fare i soldi eh?
E ora vediamo al dunque, ecco che la Arwen cattiva arriva, il film è pieno di stereotipi sui film d'azione, la regia non è da premio oscar, a tratti Stallone fa il suo bel compitino senza mai superarsi, d'altronde è conosciuto più come divo che come regista, quindi per quanto riguarda la regia è superficiale e meno attenta a disegnare una storia che lo personalizzi, come se avesse fatto il suo bel compitino per le majors.
Per la recitazione degli attori, la presenza di Eric Roberts vale la visione del film, tutti gli altri non è che siano riconosciuti come grandi attori, a parte Stallone e da non dimenticare il cameo di Mickey Rourke, come guest star, che è ultrafico e rende appetibile il film; altro cameo interessante è Swartzy ma quella è una storia a parte, la sua è più una improvvisata amichevole che un cameo vero e proprio.
In conclusione, senza infamia e senza lode, giusto per divertirsi un po'.
Voto: 6 e 1/2





Commenti

  1. Grazie della citazione!
    Ovviamente, film mitico!

    RispondiElimina
  2. Posso dire di essermi abbioccato a metà visione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente, nessuno ti picchia se lo dici, tranquillo :)

      Elimina
  3. La mia tamarrata preferita rimane fast and furious, ma anche the expendables non scherza niente!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.