Passa ai contenuti principali

Darkman

Eh lo devo dire, Sam Raimi mi piace assai come regista, non tanto perchè pretende di essere un genio, ma perchè è capace di fare sia cinema di intrattenimento per divertire, sia piccoli oggettini di culto; più precisamente è un artigiano della settima arte.
Nel 1990 dirige questo cinefumetto, in tempi ancora in cui non era di moda, ma non è un fumetto tratto da famose riviste, no è un personaggio creato da Sam Raimi stesso, che reinventa un eroe e lo traduce per lo schermo cinematografico.
Co-protagonista anche un attrice che mi piace molto Francis McDormand, che affianca Liam Neeson nel ruolo della fidanzata dello scienziato che si trasformerà in Darkman.
Contrariamente a quello che si può presupporre, ci troviamo davanti a un film fatto abbastanza bene, c'è tensione, azione, panico e tanto altro ancora che rendono la storia sorprendente e intricante.
Potete magari etichettarlo come il classico film di intrattenimento, e in parte è vero, però ciò che più entusiasma lo spettatore è la storia che non solo è curata, ma anche non perde mai di vista le ragioni che spingono i protagonisti nei loro intenti, positivi o negativi che siano; evitando superficiali banalità.
Nonostante sia un film a grossi budget, possiamo tranquillamente dire di avere un ottimo prodotto di intrattenimento capace di tenerti incollato alla poltrona dall'inizio  alla fine, e vi sembra poco? Si e anche no.
Primo perchè questo film non pretende di essere un capolavoro o un film che andrà negli annali della storia del cinema, semplicemente perchè è stato fatto per il pubblico, grande, piccolo, che sia, per questo va preso per quello che è, eppure ha quel certo non so che che gli da un aria speciale da piccolo cult movie che magari sarà riscoperto negli anni.
Secondo la scelta degli attori, innanzitutto ci troviamo in un film che non richiede grandi nomi, alcuni sono famosi anche oggi, altri chissà, ma questo è di poca importanza, perchè è la sostanza che da qualità al film e non il contrario.
Terzo l'azione, la suspance, il divertimento non mancano, si può dire che siamo davanti a un film che sa come colpire a fondo, quindi perchè non guardarlo?
La trama racconta di uno scenziato, che sviluppa una scoperta della pelle sintetica che si modella a partire dalla fotografia, ma accade un incidente in cui è coinvolto il capo della sua fidanzata. A causa di ciò rimane sfigurato e la ragazza lo crede morto, ma grazie alla sua scoperta, lo scienziato si trasforma in Darkman, e scoprirà chi è il responsabile e di certo non la farà franca anche grazie all'aiuto della sua fidanzata che nel frattempo è tornata con lui.
Ragazzi da vedere e soprattutto da collezionare.
Buona visione.
APPETITOSISSIMO


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.