Passa ai contenuti principali

Il Castello Errante di HOwl

Avete presente le favole quelle di quando eravamo bambini, i nostri genitori per farci addormentare ce le leggevano? Ebbene Il castello Errante di Owl ha il sapore di quelle favole, Hayao Miyazaki da grandissimo regista qual'è non sbaglia un colpo, e trasforma le fiabe in opere dal respiro epico e fresco, in cui tutti i personaggi sono perfettamente immedesimati al grande pubblico, che si riconosce in loro nella loro semplicità e nel loro animo.
Il Castello Errante di Howl è un capolavoro per una storia che esalta i sentimenti come l'amore, con una ragazzina come protagonista, che per cattiveria è vittima di una maledizione e dovrà lottare con il proprio cuore per spezzarla.
Si innamorerà anche di Howl, il giovane che ha un castello e gli farà da governante, dapprima lui non la riconoscerà ma poi piano piano lei si farà riconoscere con piccoli stratagemmi.
Grandioso, è un film che piano piano riesce a entrare nel cuore dello spettatore che viene coinvolto dalla prima all'ultima scena.
Sono piccole cose che Miyazaki mette in scena a fare innamorare lo spettatore della storia, e non è da tutti i giorni riuscire a colpire nel segno come fa lui.
Come ho detto prima è una fiaba, e per questo la si deve prendere, ma è anche un capolavoro assoluto che descrive con efficacia le paure, e i sentimenti di tutti i protagonisti; l'amore che è al centro della storia è come l'anello di congiunzione attraverso il quale i protagonisti si rapportano con gli altri, e viene descritto con una delicatezza unica, che non ha bisogno di effetti speciali 3D e via dicendo, in questo film c'è solo una storia, che vuole essere guardata e presa per come si presenta, una storia che ti fa tornare bambino per quasi due ore.
Le emozioni sono in primo piano, ma non c'è bisogno di prendere i fazzoletti, anzi lasciatevi trasportare dalla storia senza nessuna paura, lasciatevi andare alle sensazioni, e abbracciate i personaggi del film perchè è un viaggio dove una piccola storia diventa grande senza bisogno di artifici o grandi effetti speciali...
In conclusione, un piccolo grande film da possedere, per scoprire il grande mistero dell'amore .


Commenti

  1. Capolavoro del cinema di animazione. Forse perde un po' nel finale, ma questa è arte

    RispondiElimina
  2. Capolavoro, come ogni opera uscita dal Santissimo Studio Ghibli!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.