mercoledì 15 maggio 2013

Jack Reacher, la prova decisiva

Tom Cruise di nuovo in un film d'azione.
Svestiti i panni dell'agente Ethan Hunt, ora veste quelli di Jack Reacer, principale indiziato dell'omicidio di cinque persone, che vengono uccise apparentemente senza alcun motivo.
Arrestato tiratore addestrato, che viene incastrato, questi prima di finire in coma fa un solo nome: Jack Reacher.
Allora la polizia si mette nelle sue tracce, e una ragazza figlia di un uomo politico potente che gli fa da avvocato e insieme a lui svolge le indagini con la polizia: quello che scopriranno andrà aldilà della loro immaginazione, Reacher è stato coinvolto in un gioco più grande di lui per coprire alcuni imbrogli orditi da personaggi coinvolti nella politica.

Sembrerebbe l'ennesimo film d'azione, eppure nonostante i difetti è un film che coinvolge parecchio il pubblico, certo Tom Cruise ha fatto di meglio, e il personaggio di Jack Reacher di certo non fa rimpiangere il suo agente Ethan Hunt, eppure l'adrenalina è palpabile.
Come prodotto di intrattenimento sa fare il suo lavoro, alla regia abbiamo un tizio come Christopher McQuarrie, che è conosciuto soprattutto per la sceneggiatura de I soliti sospetti, di Bryan Singer, con questo film che è di qualità discreta e piacevole, ottimo per una serata scacciapensieri, ma in un attore come Tom Cruise, che in passato ha dato prove magistrali, mi aspetto altro, perchè ha del talento, e nonostante fa il suo buon lavoro, si ha la sensazione che alleggi il fantasma di Ethan Hunt, per tutta la durata del film.
Brava anche Rosamunde Pike, nel suo ruolo di avvocato onesto, che prima cerca di capire la situazione, e poi diventa in un certo senso complice di Jack Reacher, per scoprire l'intricato ingrippo in cui è stato coinvolto.
Jack Reacher non è colpevole dell'omicidio di quelle persone, come si vuole fare credere, ma di altre, e dovranno usare tutti gli stratagemmi possibili per scoprire cosa si nasconde dietro questa falsa accusa.
Tra i difetti c'è uno stile piuttosto a rilento, certe volte ci sono scene che sarebbe stato meglio smaltire per rendere più fluibile la visione, una regia che vuole essere avvincente ma certamente non lo è, apparte questo credo che dosare nel modo giusto sarebbe stato meglio, il regista in poche parole vorrebbe fare un altro film tutto adrenalinico ma ci riesce in parte, perchè è incapace di dare una sua impronta e comprimerla con uno stile capace di bucare lo schermo.
Mi spiego meglio il film non è noioso, ma se si curavano alcune cose come quelle che ho elencato sarebbe stato ottimo.
NON MALE...


4 commenti:

  1. Buon prodotto di intrattenimento, niente più:)

    RispondiElimina
  2. per me invece è alquanto noioso, soprattutto nell'estenuante parte finale.
    un tom cruise action ormai fuori tempo massimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fantasma di Ethan Hunt alleggia presente per tutto il film ^_^

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...