Passa ai contenuti principali

Footloose

Ehy gente, siete pronti? Volete ballare?
Bene allora preparatevi ad alzare il volume al massimo e cominciate a ballare...ooh che cosa? Cosa dite? Non si può ballare? Nooooooooooooooooooo, eh no, qui le cose devono cambiare...aspettate...scusate mi sono fatta prendere dall'entusiasmo, ogni tanto mi capita hahaha, ok, si ricomincia, vi spiego il perchè di questo inizio un po' sopra le righe, Footloose è uno di quei film anni ottanta che hanno fatto epoca come per esempio il patinatissimo Flashdance di Adrian Lyne, anche se questo film lo preferisco perchè racconta una storia realistica, di giovani che si oppongono al moralismo di certe scelte sbagliate, fatte per la perdita di una persona cara.
A cambiare tutto è un giovane Ren McCormack che viene dalla città, che nonostante i divieti di ballare, mostra come questo aspetto può distruggere i giovani e la loro vita.
In quel paesino gretto e moralista arriva Ren che dimostra a tutti che il moralismo non fa altro che distruggere la coestistenza dei giovani limitando i loro rapporti interpersonali.
Un film decisamente unico, interpretato da un attore brillante come Kevin Bacon, che dimostra di non temere il confronto con un altro mito del ballo come John Travolta, ma questa è un altra storia.
Sono le cose semplici che vengono raccontate in questo bellissimo film come il ballo, anche se con non poche difficoltà Ren riuscirà a cambiare le cose sfidando i benpensanti del paese e dimostrando che il ballo infondo non fa del male a nessuno.
Aiutato anche da Ariel Moore, la figlia del pastore che ha vietato il ballo in città, e da un gruppo di amici riuscirà a sfidare i cittadini con coraggio che molti non avrebbero, che restare ancorati al dolore è sbagliato, invece è giusto esprimersi liberamente anche attraverso la danza.
Un film che si differenzia dal punto di vista giovanile, prendendo come esempio film come gioventù bruciata, e la ribellione di Ren a liberare il paese dal dolore e dalla libertà di esprimersi perchè infondo alla fine si scopre che è solo una paura del pastore a fargli prendere la decisione di vietare il ballo.
DA NON PERDERE


Commenti

  1. Io preferisco questo film addirittura a Dirty Dancing, Dirty Dancing non mi è mai piaciuto, ma questo Footloose mi prese un sacco :)
    E poi grande Kevin Bacon! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa a me piacciono tutti e due :D cmq si è un film che ti prende parecchio ^_^

      Elimina
  2. Beh da rivedere, visto che l'ho visto tantissime volte, un cult adolescenziale...Kevin Bacon ha fatto una carriera davvero strana e forse è stato poco valorizzato...

    RispondiElimina
  3. Indimenticabile il cravattino "alla David Bowie" sfoggiato da Bacon!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.