Passa ai contenuti principali

Game of Thrones - Il Trono di Spade - Stagione 1

Sull'onda del succsso di film fantasy come il signore degli anelli, anche il piccolo schermo si è equipaggiato di conseguenza, portando grazie alla rete televisiva HBO, Il Trono di Spade in originale Game of Thrones.
Ho cominciato a vederla l'anno scorso, ma poi grazie alle feste natalizie l'ho messa da parte per poter festeggiare e fare altro, l'ho ripresa pochi giorni fa guardandola tutta d'un fiato, ebbene mi è piaciuta, e non solo, ora tra poco dovrei cominciare a guardare la seconda stagione, e lì ce ne saranno delle belle.
Game of Thrones è tratta dalla saga fantasy basata sui romanzi Le Cronache del ghiaccio e del fuoco di George RR Martin di cui questa è la traduzione, si ne hanno tratto un telefilm piuttosto che un film per il motivo che le numerose scene di sesso e violenza sul grande schermo non avrebbero preso vita, eh come cambiano i tempi.
Ai tempi di Twin Peaks Lynch ha dovuto censurare parecchie cose, ma sono ormai anni lontani, ormai siamo nel terzo millennio, e credo che non scandalizzi più nessuno una serie con scene di sesso e violenza.
Torniamo a parlare di Game of Thrones una serie di livello alto, altissimo capace di incollarti letteralmente alla poltrona con una storia insolita e mai banale.
Il personaggio che mi è piaciuto di più? E' la Calisi, prima fragile e timida succube di suo fratello che vuole comandare sul popolo di cui sua sorella ha sposato il capo, poi dopo tira fuori le palle e mostra il suo vero lato nascosto, non appena l'ingombrante fratellino esce di scena.
Poi l'altro è Eddard Stark cavaliere del re che farà una brutta fine per non aver voluto piegarsi al nuovo re, a cui non spetta nè il trono nè la corona, fedele fino alla morte a re Robert nonostante tutto.
Nella prima stagione sarà proprio Eddard a fare da primo cavaliere per smascherare il complotto delle varie case alla conquista del trono di spade e del regno, lasciando grande inverno la sua casa, ma una minaccia invisibile incombe fin dall'inizio la pace tra i sette regni.
Se amate il fantasy è la serie giusta per voi, vi divertirete perchè ci sono parecchie scene d'avventura e d'azione, se non amate il fantasy lasciate perdere, non fa per voi.
Voto: 8

 

Commenti

  1. Si assolutamente consiglio questa serie anche io. Andando avanti probabilmente la consiglierai sempre di più. Vero che non è per tutti, ma può soddisfare oltre i seguaci del fantasy anche un target un pochino più ampio. Linguaggio, situazioni, personaggi innovativi a mio parere. Un medioevo insolito direi

    RispondiElimina
  2. Molto bella, anche se per me non il capolavoro sbandierato da tutti - la seconda stagione è da ronfate secche...

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.