Passa ai contenuti principali

The Terminal

Lo Zio Steve alle prese con una commedia romantica?
Ma come il papà di ET, La Guerra dei mondi ha il cuore tenero ora?
Ebbene si!!! Grazie a questo film romantico e dal sapore amaro, il protagonista è Viktor Navosky, uno stralunato  Tom Hanks, che si vede costretto a sostare nell'aeroporto di New york perchè il suo passaporto non ha  più valore, in quanto nel suo paese c'è stato un colpo di stato, così lui comincia a vivere letteralmente all'aeroporto, e si innamora di una hostess che non lo ricambia.
Per la prima volta uno dei più grandi registi della storia si misura con un film leggero che parla di sentimenti, e prende come protagonista il socio-attorefeticcio Tom Hanks, affiancandolo alla brava Catherine Zeta-Jones.
Un ottimo film che seppur non tocca i vertici del capolavoro riesce senza alcun dubbio ad essere onesto, intelligente e semplice, nella sua struttura.
Anche se stavolta Spielberg  ha voluto fare qualcosa di insolito realizzando una pellicola non strappalacrime, ma classica e realistica, i due protagonisti si incontrano per un solo istante, e le loro vite si incrociano per puro caso, ma alla fine sono le scelte personali quelle che avranno la meglio.
L'amore non è mai come ce lo immaginiamo noi, è forse questo quello che lo zio ci vuole insegnare?
Per una volta una love story senza happy end, non è classico e si vede raramente sullo schermo.

E solo due bravi attori del calibro di Tom Hanks e Catherine Zeta-Jones potevano interpretarlo risultando credibili, infatti la loro interpretazione non è mai sopra le righe o banale, sanno personificare i loro personaggi con tutte le mille sfaccettature e le contraddizioni, Viktor è in america per realizzare il vecchio sogno del padre, Amelia l'hostess, si è fermata solo di passaggio, aspetta il suo amante, un uomo sposato con cui  è in bilico per lasciarsi, non sa cosa fare, e in quel beve lasso di tempo lo incontra, creando l'illusione di un possibile nuovo rapporto.
La magia scaturita dalla brillante sceneggiatura di Sacha Gervasi e Jeff Nathanson ne è la prova lampante.
Il film è attorniato da altri attori e caratteristi tutti molto bravi, da Diego Luna, a Stanley Tucci e Zoe Saldana.
Per completare il tutto, non mancano le musiche struggenti di John Williams, partner musicale di Spielberg.
Voto: 7 e 1/2



Commenti

  1. Guardabile. ma dopo questo, per me Spielberg si è perso.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…