Passa ai contenuti principali

Robin Williams Tribute - Hook - Capitan Uncino

Buon natale a tuttiiiiii, anche a Natale eccomi presente con la recensione qui alla fabbrica, anche se l'ho programmata giorno venti ma non importa, anche oggi c'è Robin Williams protagonista alla fabbrica, con un classico dell'infanzia riveduto e corretto; Hook Capitan Uncino dove si scontrano due titani, il primo è Robin Williams, il secondo è quel grandissimo genio di Dustin Hoffman nel ruolo del cattivo capitan uncino, che è il titolo del film in esame oggi.

Peter è ormai un affermato uomo d'affari, sempre impegnatissimo tanto che dimentica spesso e volentieri di presienziare alle partite del figlio, ma quando vanno da Wendy i suoi figli vengono rapiti da chi? Ma da Capitan Uncino, che lo riporta all'isola che non c'è per poter liberare i suoi pargoletti, ma c'è un problema: lui ha dimenticato chi è in realtà, riuscirà trilly con la sua magia a fargli tornare la memoria e scoprire che è lui Peter Pan?
Il film giusto per essere recensito a natale, anche se non parla del natale, poco importa, natale è una festa magica, quindi bisogna far sognare i bambini, perchè è soprattutto la loro festa no?
E allora beccatevi la mia recensione, dedicata a tutti quei bambini che hanno bisogno di sognare.
E allora gridate tutti con me BANGERAAAANG!!! Su coraggio, BANGERAAAANG!!! Lo avete fatto? NOOO? SIII?? Su coraggio, bisogna crederci ai sogni, altrimenti non si avverano dai, beh io ci ho provato ah, anche se poi non è che nella realtà Peter Pan arriva eh?
Ma il fatto che lo possiamo sognare e soprattutto ci possiamo credere è un punto in più a nostro favore non trovate?
E allora su con la fantasia, prendete un po' di polvere magica, gettatevela addosso e volate sull'isola che non c'è, riuscirà il nostro eroe a salvare i suoi bambini dalle grinfie del cattivone capitan uncino?
Hehehe, lo volete sapere? Mi dispiace, non lo dico, lo sapete che non spoilero mai, anche se è natale poco importa, la mia etica di recensitrice non la tradisco - tranne rarissimi casi in cui non ne posso fare a meno purtroppo - e allora che fate state ancora lì? FERMI???
Prendete il vostro dvd, e GUARDATEVI QUESTO FILM, oggi è natale, quindi lo dovete guardare per forza no? Io non mi stanco mai di vederlo xD anche se non sono più una bambina ormai.
Voto: 7



Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.