Passa ai contenuti principali

I Frankenstein

Film tratto dall'omonima graphic novel di Kevin Grevioux che ritroviamo nelle vesti di produttore esecutivo del film, e che è stata ispirata dall'omonimo romanzo di Mary Shelley.

Ok, non si tratta di un rifacimento ma di una rivistazione ispirata da quel capolavoro letterario immortale scritto da Mary Shelley.
Qui la creatura è un giustiziere a caccia di demoni, la cui missione è rintracciare e trovare uno scienziato capace di continuare il lavoro svolto da suo padre, ma che dietro di lui si cela un pericoloso demone che vuole formare un esercito risvegliando i morti ormai senz'anima, posseduti dai demoni.
Ecco, ora qui potrei inca**a**i per come è stato fatto sto film...film?
Una pacchianeria da quattro soldi, concepita dagli studios solo per fare soldi, di una cosa però sono davvero dispiaciuta: ma perchè Aaron Eckhart ha accettato di recitare in questo film?
Apprezzo molto questo attore, e in passato ho elogiato sia le sue interpretazioni, che le scelte dei film da interpretare, ma ora Aaronuccio mio mi hai proprio delusa, ma chette dice la testa? Dove hai preso la decisione di accettare questo film? Mah questo lo sa soltanto lui!
Peccato però perchè come attore ha sempre fatto bei film, a tutti capita qualche scivolone!

 Ma che scivolooonee ma scherziamo?
Eckhart ha fatto questo film solo per pagarsi la pagnotta, e diciamocelo una buona volta, poi gli schizzinosi si lamentano di Johnny Depp che accetta di partecipare a film degli studios, ma che diamine perchè se la tirano così tanto con lui, quando altri lo fanno?
Aaah ecco perchè, ma va da se anche il bell'Aaron in passato non ha scherzato, quindi non voglio fare la puntigliosa - anche se sinceramente il film che ha scelto di girare è una ca*ata bella e buona, quindi stendiamo un velo pietoso anche su di lui?
Non sia mai!
Sapete che non tutto quello che ha fatto è da buttare, stendo il velo pietoso solo su questo obbrobrio...per ora! Sperando che si ravvedi e ritorni a girare film degni del suo talento.
Però anche tu non accettare la prima cacchiata che ti propinano, fallo non per le tue tasche ma per la tua carriera, GIUSTO GENTE?
Voto: 3

 

Commenti

  1. Una porcheria incommensurabile!!! Lo vidi al cinema, ma lo scelsi per esclusione (era l'unico che potevo vedere gratis grazie alla tre). mamma mia che schifezza.

    RispondiElimina
  2. questo mi sa proprio che me lo risparmio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene, è una ca*ata bella e buona

      Elimina
  3. Peccato, che colpo basso per Aaron. Continuo ad apprezzarlo ma faccio finta che questo film non sia esistito nella sua carriera..

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.