Passa ai contenuti principali

Wolf Creek 2 - La Preda sei tu

La seconda puntata di Wolf Creek poteva mancare?
Assolutamente no,
Alla fabbrica c'è posto per ogni film, compreso questo, il secondo capitolo è più sanguinoso del primo, c'è un autentico bagno di sangue, quindi se siete schizzinosi lasciate perdere, se non lo siete, allora questa sarà musica per le vostre orecchie.

L'attore protagonista mi fa cagare sotto dalla paura, quel suo gusto di uccidere fa rizzare i peli delle braccia e non solo.
Innanzitutto dimenticatevi le congetture del primo capitolo, qui l'assassino è molto più scatenato e ha fame di sangue, tanto sangue, un fiume di sangue che cresce e che beve avidamente con una ingordigia da rasentare il feticismo.
Quindi o accettate il tutto o cambiate pure film, non ci sono vie di mezzo.
In quanto a me mi è piaciuto un casino si, ma ho chiuso gli occhi per la paura un infinità di volte, eppure eppure come dice la canzone siamo sempre lì, la paura del sangue ti prende ma non puoi fare a meno di guardare e osservare il film.
Cattivissimo, sanguinoso, qui si va oltre i limiti, il regista si diverte a tastare il livello di sopportazione dello spettatore, e lo spettatore si rangrinzisce durante la visione, piacere e dolore mischiati insieme.
Brutto cattivone il regista, ma non è niente rispetto all'assassino protagonista.
Qui si comincia con gli omicidi e non si finisce fino ai titoli di coda, una lunga scia di sangue infinita, che sembra non voler mettere un punto e fermarsi.
Cosa c'è di più sadico in questo?
In quanto a me e a voi, vi dico solo una cosa, ci mancava un horror del genere soprattutto da lunghi tempi, se lo vedete e amate il genere ne godrete in pieno, altrimenti lasciate perdere, se alla vista del sangue vi impressionate.
Il film ha una regia che sapientemente filma come una ballata di morte tutti gli omicidi, come se il regista filmasse una scena di sesso, una scelta di certo voyeuristica che non può non lasciare indifferenti, voi ci riuscireste?
Senza dubbio c'è qualità in questa pellicola, cosa non comune per i secondi capitoli.
In quanto a me, ci ho goduto parecchio a guardarlo, e scusate se è poco, anche se certe scene fanno rabbrividire, forse poteva andarci piano con le scene di violenza, ma questo è un film che deve essere preso per quello che è, non per quello che voi vorreste vedere.
Voto: 8


Commenti

  1. L'ho trovato divertente, ma troppo affannato a sembrare ancora un film giovane e moderno, lo trovi commentato anche dalle mie parte per i dettagli, Cheers!

    RispondiElimina
  2. Divertentissimo ma meno pauroso del primo capitolo, comunque promosso! :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.