Passa ai contenuti principali

Going Clear - Scientology la prigione della fede

Uno scrittore di fantascienza...
Una filosofia obsoleta e senza fondamenta scientifiche...
Una religione fondata su degli pseudoalieni che vogliono imprigionare gli umani per colpa di Xenu...
Sono queste le fondamenta di Scientology, che con le sue sedute di auditing, una sorta di ipnosi cerca di liberare gli umani e portarli al livello di Clear...
Ma ci sono delle conseguenze da pagare, soprattutto se in quelle sedute dici tutto della tua vita e Scientology le usa come ricatto per non farti andare via altrimenti sono di pubblico dominio.

Going Clear, il documentario di Alex Gibney è tutto questo e molto più.
Avete presente il filmato di Tom Cruise che ride senza motivo? Ecco lì sono rimasta estrefatta, e mi sono detta ma come è possibile?
E invece si, è possibile, soprattutto perchè noti la facilità della gente che si fa sedurre da questi pseudo credi religiosi che di religioso non hanno nessun fondamento, ma che si basano soltanto per svuotarti il portafoglio, riuscendo nell'impresa quasi impossibile di farsi riconoscere come religione, e quindi di non pagare le tasse, dopo che Hubbard, il  fondatore ha passato la vita fuori dai confini americani perchè non pagava le tasse.
Chi è riuscito nell'impresa? David Miscavige, che rifiuta qualsiasi intervista per non parlare di Scientology.
Un documentario da vedere e da far vedere per allontanare la gente da queste pseudoreligioni volte soltanto a rimbecillire la gente con credenze al di fuori dalla realtà.
Addirittura c'è chi dice che una delle fidanzate di Tom Cruise che è un vero e proprio sponsor della setta, solo perchè ha fatto una faccia contrariata a Miscavige sia stata costretta a pulire i cessi con lo spazzolino, ALLUCINANTE!!
Gente costretta a firmare un documento di miliardi di anni che lo lega alla setta, così come se fosse un patto luciferino.

Il documentario raccoglie interviste ad ex membri, come il regista Paul Haggis, fuoriuscito perchè le figlie erano lesbiche, e la setta non accetta persone omosessuali, perchè dice che l'omosessualità è una malattia da curare.
Poi ci sono altri ex adepti, un attore che si è accorto che tutto quello che Scientology diceva erano soltanto grandissime stronzate e che la dianetica non funzionava per niente.
A proposito, dianetics, il libro di Ron Hubbard ha venduto milioni di copie in america, chissà perchè eh?
Dobbiamo dire però che per la psicologia o la scienza in generale, le teorie di Hubbard sono soltanto fumo negli occhi, non ci sono prove che funzioni come diceva.
Da vedere per non cadere nelle trappole di chi per riempirsi le tasche, controlla la nostra mente facendoci credere che possiamo fare qualsiasi cosa, l'importante è firmare un documento per un miliardo di anni, vendere l'anima al santone di turno e farti ipnotizzare, il resto sono solo cazzate.
Da non perdere.
Voto: 8


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.