Passa ai contenuti principali

Horns

Film tratto da un romanzo di Joe Hill, figlio di Stephen King, narra le vicende di un giovane ragazzo, sospettato della morte della sua fidanzata, che dopo la tragedia si vede crescere sulla sua testa delle corna diaboliche, ma c'è un motivo per cui quelle corna sono cresciute nella sua testa, in parte è perchè la ragazza lo ha tradito, e per un altro motivo che deve vendicare la sua morte...ma questo lo vedrete prestissimo.

Un film che mi ha sorpreso, per la capacità di tenere alta la tensione nello spettatore, non ci sono storie banali, ma soltanto un giovane innamoratissimo tenta di far luce sulla misteriosa morte della ragazza di cui era innamorato.
Una cosa normalissima se dobbiamo pensare al fatto che la morte di questa ragazza ha sconvolto un po' tutti in città, il primo però ad essere sconvolto è proprio il nostro protagonista.
Un Daniel Radcliff in forma smagliante dobbiamo dire, considerato la difficoltà di togliersi di dosso un personaggio ingombrante come è Harry Potter, di cui ancora oggi ne risente il peso, possiamo dire che qui l'ho trovato molto bravo.
Davvero convincente nel suo ruolo di ragazzo che si trasforma davvero in un demonio per mettere in luce la verità sulla morte della ragazza che ama, e scoprire la verità non sarà affatto facile.
Vendetta, tradimento, amore, passione, si fondono in un mix quasi letale per un film che non straborda mai, e il rischio che ci sia troppa carne al fuoco è sempre alto nonostante ci sia molto da raccontare.
Invece il regista dosa sapientemente il tutto, creando un mix in cui tutti i sapori sono amalgamati bene, facendo si che il film risulti piacevole e intrigante piacendo al pubblico.
Di questi tempi fare un buon film è già cosa più unica che rara, considerando le cavolate che escono.
Certo poteva uscirci un horror e avremo fatto lon playing, ma va bene così infondo come si dice chi si accontenta gode.
Questo film si fa volere bene perchè arriva al cuore con una semplicità più unica che rara, pur non essendo un capolavoro merita davvero tanto.
Dateci un occhiata, ne vale la pena davvero.
Voto: 7



Commenti

  1. Il libro è davvero bellissimo. Il film - nonostante gli attori bravini - si perde (e cambia) verso la fine. Peccato, sai?

    RispondiElimina
  2. A me non è piaciuta molto la regia ma tutto sommato è stato un film interessante.

    RispondiElimina
  3. Regia interessante ma, sarà perché avevo letto il libro, alla fine mi ha detto davvero poco.

    RispondiElimina
  4. Non sapevo fosse tratto da un romanzo di Joe Hill, quello che posso dire è che personalmente ho trovato il film una porcheria... Mi toccherà leggere il romanzo allora ;-) Cheers!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.