martedì 28 luglio 2015

Butch Cassidy

Spazio ai classici, oggi parliamo di Butch Cassidy, capolavoro di George Roy Hill, con Paul Newman e Robert Redford.

Se si è cinefili in media bisogna guardare di tutto e di più, questa è la regola che mi sono imposta di seguire quando più di vent'anni or sono cominciai a guardare film in maniera ossesssiva.
Di norma è anche la regola di chi come me è appassionato di cinema, quindi non vi stupite che se si è cinefili bisogna guardare un sacco di pellicole per poi poterne discutere con altri cinefili.
Certo per vedere tutti i film non basta una vita intera, ce ne vogliono decine, se non centinaia o migliaia, quindi guardare la maggioranza dei film è la regola più importante, da non trascurare quelle pellicole che ovviamente hanno fatto la storia del cinema e hanno un percorso temporale che li ha resi immortali o amati da centinaia di persone.
Quello che stupisce è che certe pellicole con il passare del tempo acquistino maggiore valore, quindi il botteghino centre fino ad un certo punto, è il tempo che conta non i soldi dell'industria cinematografica, quella dura una sola stagione, il tempo fa aumentare il valore della pellicola che si distingue sempre dal valore economico di un opera.
E' proprio il caso di Butch Cassidy, film western atipico che ha fatto epoca, nonostante sia passato tempo dalla sua uscita ho notato durante la visione una freschezza ancora intatta capace di sorprendere lo spettatore, il che per un Western è cosa più unica che rara.
Due rapinatori tentano di fare un ultima rapina e scappare in bolivia, ma le cose non andranno come si sono aspettati.
I due amici però sono innamorati della stessa donna, non mancheranno certo i conflitti per questo, fino a quando non fanno l'ultima sanguinosa rapina che deciderà il destino di tutti.
Inutile dire quanto sia sorprendente questo film, a tutt'oggi ancora insuperato, nonostante tutto è un capolavoro senza tempo capace ancora oggi di conquistare il pubblico e scusate se è poco.
Magnifico, da vedere e riverere, sia perchè è un classico, poi perchè è una grande opera cinematografica che ha fatto la storia e che riesce a incollare lo spettatore alla poltrona ancora oggi.
E scusate se è poco.
Voto: 8 e 1/2


1 commento:

  1. Un capolavoro, senza girarci attorno, finale meraviglioso per i due biondi pià cool di Hollywood. Ottimo commento, complimenti ;-) Cheers!

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...