lunedì 6 luglio 2015

La Regola del Gioco

Un giornalista scopre che la CIA consente il traffico di droga negli stati uniti e scrive un articolo scottante, Comincierà una campagna diffamatoria contro di lui che lo porterà sull'orlo del suicidio.

Che dire? Una tematica scottante per un film attuale e potente che non si ferma di fronte a nulla pur di raccontare la verità, proprio come il suo protagonista che non cederà di fronte a nulla, persino quando capirà che la minaccia è pesante.
Come si può combattere contro la CIA?
Il nemico è proprio accanto a te, e si nasconde in luoghi creati per proteggere la popolazione.
Dubito che la gente possa capire in che mani siamo se stiamo messi a questo punto. La corruzione dilaga, ed è proprio questa che è presente dappertutto anche nei posti meno sospettabili.
Ma come si può combattere la corruzione se risiede in luoghi fatti a posta per proteggere i cittadini americani dalle minacce esterne?
Il film ci fa capire pure che la CIA consentiva il traffico di droga per finanziare i Contra, in chiave Anti-Sandinista.
Fate due più due e poi vedete il risultato.
Interpretato da un bravissimo Jeremy Renner e coaudiuvato da un cast di ottimi attori, è un film d'attori che d'autore, la recitazione è spesso in primo piano lasciando fin troppo spazio agli attori.
La regia pur essendo presente è poco consona a lasciare il segno personale, lo si nota dal fatto che spesso e volentieri la sua telecamera sta troppo addosso agli attori, regalando fin troppo spazio.
Il regista sceglie forse questa via per drammatizzare la storia.
Per carità fin qui nulla di male, ma così facendo rischia di cancellare il suo punto di vista necessario alla storia.
Per il resto ok, il classico film di denuncia che non presenta nulla di  nuovo.
Da vedere si per carità, anche per conoscere la storia ma nulla più di questo .
Voto: 6 e 1/2


1 commento:

  1. Direi che sono d'accordo con tutto ciò che hai scritto.
    Un film onesto ma irrimediabilmente datato, che arriva fuori tempo massimo di almeno quarant'anni!

    RispondiElimina

Benvenuto alla Fabbrica dei sogni, I Commenti sono moderati, sei libero di esprimere il tuo parere che deve essere consono all'argomento del post e del blog, tieni presente però il rispetto per chi gestisce il blog e per chi ha un parere opposto al tuo.
Il proprietario del blog si prende la libertà di cancellare e censurare ciò che si allontana dallo scambio civile di pareri...siate felici, è solo un film!!! :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...