Passa ai contenuti principali

Ex Machina

Oggi solo un film, che non sono molto in forma per poter scrivere sul blog, poi devo carburare e scrivere il mio romanzo, quindi devo lavorare anche.
Ma, non dimentico mai gli amici della fabbrica dei sogni, quindi eccomi a recensire il film al cinema Ex Machina, uno dei più originali usciti quest'anno.

E' un curioso film di fantascienza che ricorda alla lontana la favola di pinocchio, ma che riesce a catturare lo spettatore grazie a una costruzione mirata ed efficace e una trama che coinvolge lo spettatore dall'inizio alla fine.
Anche la regia non è male perchè rispecchia l'anima dei protagonisti.
Il tutto è costruito come un piccolo giallo in cui un giovane programmatore Caleb Smith, viene invitato nella casa di un altro programmatore, che in realtà è un grosso laboratorio dove lui ha creato I A una umanoide.
Caleb è stato scelto per testare e capire se l'umanoide è una vera intelligenza e ha coscienza di se.
Il test comincia, e Caleb fa la conoscenza di Ava, sentendosi subito attratto da lei. Lui vorrebbe saperne di più ma Nathan Bateman il programmatore non glielo consente.
Spesso Bateman si ubriaca e maltratta la sua concubina Kyoko, ma durante un blackout Ava gli dice di stare attento e di non fidarsi di Nathan.
Il ragazzo decide di indagare scoprendo una verità che non si aspettava...
Mi è piaciuto, soprattutto perchè è una fantascienza molto distante da come la intendiamo noi, un film originale mai visto prima d'ora, almeno da parte mia.
Mi è piaciuto perchè affronta un tema molto legato all'essere umano, ovvero la costruzione di un altro essere meccanico ma con una coscienza a se.
E' capace l'uomo di creare un robot con una coscienza?
Mi è piaciuto, e lo ribadisco, una bella ventata d'aria fresca con le cavolate fracassone che escono al cinema di recente.
Da vedere.
Voto: 7



Commenti

  1. Film intelligentissimo, ma dovrò rivederlo per valutarlo meglio ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Davvero bello, ha superato le mie aspettative

    RispondiElimina
  3. A me non è piaciuto particolarmente, ma quanti spunti in un film solo. Anche solo per questo, nonostante mi abbia annoiato a morte, direi promosso.

    RispondiElimina
  4. Forse lo sto sottovalutando ma nn mi attira particolarmente anche se adoro la fantascienza

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.