Passa ai contenuti principali

Big Bad Wolves

Anche la fabbrica dei sogni partecipa alla Notte Horror 2015, per la seconda volta, la prima è stata l'anno scorso in cui ho scelto un film del grande Lucio Fulci, quest'anno ho scelto un film spaccaculo Big Bad Wolves

Non è il film che ti aspetti, è il film che NON ti aspetti a catturarti letteralmente sullo schermo, in un crescendo di tensione che comincia e non finisce più, fino all'ultima scena.
Credete sia impossibile al giorno d'oggi?
Io sapevo che prima o poi qualche gioiellino saltava fuori, questo film è un piccolo capolavoro che merita di essere visto e soprattutto collezionato.
Insomma lo dovete avere punto, non perchè lo dice Tarantino, anche se spesso e volentieri il suo parere nel mondo del cinema vale essendo uno dei registi più geniali sulla scena del cinema, ma perchè è una bomba spaccaculo!!!
Cosa fareste al pedofilo che ha stuprato e assassinato vostra figlia?
Lo torturereste? Lo picchiereste? Lo massacrereste a sangue? Avanti ditelo, non abbiate paura, perchè sicuramente qualsiasi cosa direte, lo vedrete in questo film.
Cazzo, ragazzi (scusando il termine) a me ha fatto venire la pelle d'oca, non solo perchè mi ha letteralmente incollata alla poltrona, ma perchè mi ha ipnotizzata dall'inizio alla fine, e non sto scherzando.
Un horror spaccaculo come quelli che facevano una volta, e ci volevano gli iraniani per fare una bomba del genere? Ma si vede che gli americani ormai non hanno palle per fare film, sanno soltanto imitare gli altri, fare remake di film horror già fatti, perchè? Perchè non hanno idee.
Non hanno spunti e poi non ci sono più i talenti di una volta...e allora dico ci vogliono film del genere per far rinverdire il cinema horror e i suoi sottogeneri.
Lunga vita al cinema horror, soprattutto al grande cinema horror, scusate, ma quando ci vuole ci vuole.
IMPERDIBILE
Voto: 10


Commenti

  1. Non so se è un film da 10 ma a me è piaciuto molto, tutte le sfumature degli occhiali da cattivo cinematografico ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Ecco io questo ancora non sono riuscito a vederlo ed è una lacuna che presto colmerò!

    RispondiElimina
  3. Filmone, anche se per me non è da dieci. Lo considero invece un tassello nella crescita di un regista che sono sicuro ci darà altre soddisfazioni.

    RispondiElimina
  4. Wow, deve essere una ficata se è un film spaccaculo! ;-)

    RispondiElimina
  5. Non lo conoscevo. Me lo segno.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.