Passa ai contenuti principali

American Horror Story Freak Show

La creatura di Ryan Murphy e Brad Falchuck sta cominciando a dimostrare segni di debolezza?
Una stagione deludente, che nulla ha a che vedere con la profondità delle tematiche che dovrebbero essere trattate più seriamente anzichè in modo superficiale.
Una stagione noiosa, brutta, e io che sono fan di questa serie tv sono la prima a decantare la mia delusione che è sinceramente cociente.
Ci vuole più umanità per raccontare una storia del genere, e questa umanità manca in Freak Show, a parte la parabola che il vero mostro non è l'uomo deforme, ciò che in apparenza è bello da vedere, vista e rivista in tantissimi film, e opere televisive, qui sembra un po' un clichè.
La stagione parte bene, con il clown assassino, che poteva nascere qualcosa di interessante, appena questi sparisce si perde in un mare di banalità mandando la stagione alla deriva.
Un vero  peccato, perchè mi aspettavo molto di più da Freak Show, soprattutto per le gemelle siamesi e per tutti gli altri freaks...invece...
Cosa posso dirvi, capita che un prodotto televisivo deluda, speriamo che la prossima stagione sia migliore di questa, anche se c'è Lady Gaga.
Il personaggio di Jessica Lange, non è ben approfondito, e meriterebbe veramente di essere diverso da Constance, Suor Jude, e Fiona Goode.
La quarta stagione, parte bene ma finisce male, in un mare di banalità sconcertanti che alla lunga annoiano, infatti non vedevo l'ora che finisse questa stagione per concentrarmi su altri telefilm sicuramente più meritevoli.
Qui non c'è provocazione, i due creatori non spingono il pedale come succedeva con le altre stagioni, specie la seconda, ma si limitano a un buonismo fin troppo esagerato, ehy qui stiamo parlando di outsiders di emarginati, possibile che non ci sia nessuna scena violenta contro i freaks? 
Noiosissima la storia dello psicopatico che vive con la madre e che fa fuori la cameriera e poi tantissime altre persone, compresa la madre, insomma, non ha niente a che vedere con la tematica di Freak Show, dove vogliono andare a parare i due creatori dello show?
Insomma avete capito, American Horror Story Freak Show non mi è piaciuto, strapieno di clichè fino alla cima dei capelli, si può passare ad altro.
Voto: 4



Commenti

  1. pensa che per me è stato il migliore, American Horror Story Hotel, quello si che è stato pessimo...
    la mancanza della Lange si è fatta sentire tanto, nonostante Lady Gaga abbia avuto un grosso peso in positivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato superficiale boh, anche la storia di Elsa Mars non è ben approfondita, peccato. Si vede chiaramente comunque che qui non avevano una idea ben precisa, ben presto vedrò Hotel, e vediamo se è tanto pessimo ^_^

      Elimina
  2. Io sto con patalice, l'ultimo se leggi la mia recensione non mi ha convinto, questo invece nonostante una certa superficialità mi era piaciuto, certamente molto più vero (dato che molti erano persone reali) di omicidi senza senso, fantasmi e vampiri, diverso da tutti ma non brutto secondo me ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De gustibus, io l'ho trovato finto, pesante da seguire mi ha annoiato

      Elimina
  3. Io l'ho adorata, come tutte le altre serie. Ho pianto per il destino impietoso toccato ad alcuni freaks (diamine, come fai a dire che non ci siano scene violente contro di loro??? o__O), così come ho riso tantissimo del personaggio adorabilmente sopra le righe di Dandy e ho rischiato di morire di paura per Twisty il Clown.
    Manca un po' di coesione, come al solito, ma non manca di appassionare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora, le scene violente non intendevo omicidi, quelli ci sono, ma se parli di outsiders ed emarginati ovvio che ti aspetti magari quello che li pesta e gli grida contro, non ce ne sono di queste scene, ed è un peccato perchè una stagione con queste scene sarebbe stata grandiosa, e altro che quattro, gli avrei dato qualche voto in più

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.