lunedì 18 aprile 2016

Anomalisa

Sembrerebbe un film strano, un po' anomalo e infondo lo è.
Difficile sostenere il contrario.
Cosa posso dire? Non mi vengono le parole esatte per descrivere un film così, perciò proverò a farlo nel modo più semplice possibile.



E' la storia di Michael, un uomo che non è contento della sua vita, della sua famiglia, un po' perchè rimpiange un vecchio amore del passato, un altro perchè vorrebbe qualcos'altro, un po' come se gli mancasse qualcosa, ma cosa?
Questa cosa si materializza in una giovane ragazza con cui finalmente può essere se stesso, e per cui prova un sentimento nuovo che non conosceva prima, Lisa può essere la donna della sua vita, solo che non lo sa.
In pratica è questa la trama un po' così di questo film sorprendente.
La cosa curiosa è che per tutti i personaggi uomini e donne ci sono voci maschili, quando l'ho visto mi è sembrato strano, un po' bizzarro; poi ho capito il perchè.
L'anomalia del film sta proprio l'essere fuori dal coro, infatti Lisa, è l'unico personaggio ad avere una voce femminile, ed è l'unico personaggio ad avvicinarsi al protagonista accettandolo per quello che è.
Tutto quanto sembra finire quando le prime luci del giorno cominciano ad arrivare nell'albergo dove questi alloggia per fare l'oratore di un libro da lui scritto.
Un film d'animazione per adulti, sincero con cui viene facile immedesimarsi coi personaggi, che sono profondi e umani.
La cosa che stupisce maggiormente è la monotonia della vita, qui descritta in maniera essenziale e motivata, stilisticamente sorprende che i due registi abbiano fatto un opera tanto profonda e anche romantica.
Mi è piaciuto tantissimo l'utilizzo delle voci, poi anche la storia come se dovesse esserci un domani diverso, per poi ritornare nel coro...basta che ho già spoilerato, e non voglio rovinarvi la visione con la mia recensione.
Guardatevelo.
Voto: 8



4 commenti:

  1. E' indubbiamente un buon film ma... non so, è come se mancasse qualcosa per poterlo definire davvero riuscito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avrà i suoi piccoli difetti, cmq de gustibus muhamuhamuha

      Elimina
  2. Pure per me manca qualcosa. Gran film, ma il più debole di Kaufman, il minutaggio e la mancanza dei mezzi per una tecnica simile hanno vagamente influito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh può darsi, a me comunque è piaciuto molto :)

      Elimina

Benvenuto alla Fabbrica dei sogni, I Commenti sono moderati, sei libero di esprimere il tuo parere che deve essere consono all'argomento del post e del blog, tieni presente però il rispetto per chi gestisce il blog e per chi ha un parere opposto al tuo.
Il proprietario del blog si prende la libertà di cancellare e censurare ciò che si allontana dallo scambio civile di pareri...siate felici, è solo un film!!! :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...