Passa ai contenuti principali

Mistress America

Comincia alla fabbrica dei sogni la special weeks, due settimane che vedo e recensisco film al cinema, cominciamo da Mistress America ultimo film di Noah Baumbach.

Tracy e Brook sono le rispettive figlie di un uomo e una donna conosciuti tramite internet che hanno deciso di sposarsi, così le due ragazze si conoscono su preciso invito della madre di Tracy, ovvero la sposa e comincia una amicizia il cui legame diventa indissolubile grazie alle mille avventure in cui la coinvolge Brooke con la sua vitalità.
Chi si aspetta un nuovo Frances Ha magari ci rimarrà deluso, anche se sinceramente parlando nonostante il film sia adorabile, è molto simile al precedente pur avendo una sua anima personale.
Anzi, ritraggo subito ciò che ho scritto, le tematiche sono piuttosto simili anche se il film è diverso, pur non avendo la stessa freschezza ispirativa.
Ma sono due opere differenti, e in questo vanno vissute in maniera differente, oltre ad essere delizioso, è anche la storia di una sincera amicizia le cui protagoniste si vogliono bene come sorelle, pur essendo due estranee.
Di positivo c'è che non è il primo film di Baumbach che vedo, e bene o male conosco le tematiche del regista che apprezzo particolarmente.
Di negativo non so, non ci vedo nulla di negativo anzi, direi che a differenza della prima pellicola scritta con la Gerwig, sia più maturo e stilisticamente sofisticato.
L'ambientazione Newyorkese fa da sfondo alla storia come in Frances Ha, che è e rimane una pellicola cult che richiama la nouvelle vague.
Qui invece sembra richiamare piuttosto alla lontana il cinema americano, in special modo quello di Woody Allen che Baumbach personalizza in maniera eccellente.
E così abbiamo un altro piccolo gioiellino da mettere nei vostri film preferiti, e ve lo assicuro io l'ho già messo, come anche il regista, che torna a scrivere con la sua compagna Greta Gerwig.
Che dire? Se l'ho amato io lo farete anche voi questo è poco ma sicuro.
Voto: 8


Commenti

  1. Non un nuovo cult come Frances Ha, però anche per me questo film è un gioiellino da non perdere!

    RispondiElimina
  2. "Frances Ha" mi aveva detto davvero poco. Questo proverò a recuperarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si fallo perchè è davvero bello :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.