martedì 4 settembre 2012

L'ultimo dei templari

Per una storia che mischia horror, azione, e avventura, mi sa che ci sono parecchie cose in ballo.
L'ultima pellicola di Dominique Sena, ricalca una storia medievale, siamo ai tempi dei templari, in cui due dopo essere fuggiti dalle battaglie, ed essere riconosciuti come disertori, e quindi incarcerati devono vedersela con una donna, che si dice sia una strega, che ha portato la pestilenza nel paese. La gente del luogo crede che il male che vige nel paese sia opera sua, ma c'è un rituale da compiere, quello di non permettere alla strega di operare per far del male agli altri. I templari devono compiere un viaggio pericolosissimo, anche perchè durante, vedono molte persone lasciarci la pelle, grazie ai suoi rituali nefasti, ma le cose si accorgeranno non sono affatto come appaiono, e per aiutare la giovane donna, devono salvare un libro che la forza maligna vuole distruggere a tutti i costi usandola, ci riusciranno?
Dominique Sena, non è certo un grande regista, questo film sembra un prodotto di intrattenimento non del tutto riuscito, questo grazie ad attori praticamente fuori parte, e a una regia fin troppo compiacente e ruffiana, che ne penalizzano le evidenti potenzialità dell'opera, il film viene salvato in parte da uno script intrigante e accattivante.
Il film rimane un prodotto convenzionale, che non aggiunge nulla di nuovo ai film dove la classica lotta tra bene e male, viene descritta con più enfasi, qui ci sono due cavalieri templari, di cui c'è anche Ron Perlman, che interpreta il compagno d'armi di Nicolas Cage, attore troppo spesso sottovalutato, ma che grazie alla sua interpretazione salva il film. Per quanto riguarda Cage, lo sapete già cosa penso di lui, è inutile negarlo, un attore con un espressività ridottissima, che si è perso per strada con scelte sbagliate, avvolte fin troppo sopra le righe, mi dispiace dirlo, perchè da sua fan, mi aspetto che non resti appigliato a certi film, che, seppur di intrattenimento, gli negano la possibilità di esprimersi come hanno fatto grandi autori come Lynch ad esempio, e questo mi dispiace, speriamo che arrivi qualcuno che lo valorizzi. Malgrado Cage, sono gli altri attori a tenere sulle spalle l'intero film, di chiara ispirazione Scottiana, senza averne il carisma ovviamente.
In conclusione, non è certo un film da buttare via, ma neanche di metterlo tra gli allori, se vi volete divertire è il film che fa per voi, d'altronde è un film d'attori, non d'autore, l'intrattenimento offre solo questo.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...