Passa ai contenuti principali

Hulk

Anche Ang Lee, ha ceduto alla moda o meglio alla tendenza dei film tratti da fumetti marvel. Lui ha scelto un personaggio complesso, un eroe difficile, e ha diretto la prima versione cinematografica di Hulk.
Essendo un film ad alto budger, devo dire che Ang Lee, ha fatto la sua bellissima figura, perchè pur essendo Hulk un blockbuster, riesce a colpire al segno lo spettatore; con la personificazione dei personaggi. E per un comic movie è una cosa piuttosto rara riuscire a caratterizzare i personaggi da creare un alchimia con chi guarda il  film, che diciamocelo non sarà mai un capolavoro, ma tra altri film fa la sua porca figura - detto in senso buono però - ora sicuramente c'è chi odia questo film e non l'ho metto in dubbio, però sono sicura che tra tanti personaggi dei fumetti che vanno dagli X-Men. Spiderman. e Iron Man, non sfigura di certo.
Ecco la trama, David Banner è un giovane scenziato di talento, ha un oscuro passato con cui dovrà fare i conti, e un padre che l'ha abbandonato che ritorna dopo tanti anni, ha una ragazza che lo ama il cui padre cerca di far luce sugli eventi che stanno per arrivare...e arriveranno ben presto, con conseguenze devastanti.
David Banner fa degli esperimenti con la nanotecnologia per rimarginare le ferite, tutto sembra procedere bene, ma la rana che sta usando muore scoppiando letteralmente, ma non si da per vinta e fa ulteriori ricerche in proposito. Un giorno rimane vittima di un incidente causato da un collega invidioso di lui e dei suoi successi, ma lui rimane miracolosamente illeso. C'è una conseguenza di questo incidente, causata anche da alcuni esperimenti fatti dal padre prima del suo concepimento e con l'incidente, innescano una reazione che quando si innervosisce si trasforma in un gigante verde. Il pericolo è imminente e il passato torna a fare capolino per pretendere il suo rendiconto, ci sarà uno scontro senza esclusione di colpi e David dovrà salvare il mondo, soprattutto dopo la scoperta dei piani diabolici di suo padre, che vuole e pretende il suo potere, riuscirà David dopo che ha scoperto la verità sull'abbandono paterno a non soccombere e a salvare il mondo?  Riuscirà a salvarsi dagli scenziati che lo vogliono studiare e dai militari che lo vogliono ingabbiare?
Un film senza esclusione di colpi, dalla sceneggiatura incalzante, e dalla regia sorprendente. Bellissimi anche gli effetti speciali che sono piuttosto realistici e curati nei minimi dettagli. Il cast di attori è la ciliegina sulla torta, Eric Bana interpreta David/Hulk, Nick Nolte interpreta il padre di David e Jennifer Connelly è la fidanzata Betty, che cerca in tutti i modi di salvargli la vita e di comprenderlo. In conclusione, se amate i comic movies non potete perderlo.
APPETITOSO



Commenti

  1. Da Marvel-fan di vecchissima data su questo film nutro diverse riserve. E' vero che Lee ha cercato di dare un tocco d'autore alla pellicola è ciò è un bene. Il risultato però va a sfociare diverse volte nella noia. Inoltre gli effetti speciali reggono finché Hulk non è "inquadrato" troppo da vicino, la resa digitale non è ancora soddisfacente, forse i tempi non erano ancora maturi. L'unico Hulk decente è quello che si è visto solo quest'anno nel film degli Avengers, agli altri sinceramente preferivo Lou Ferrigno pittato di verde. Non so, penso che anche tra i cinecomics ci sia di meglio. Nolan ha dimostrato come mettere un tocco d'autore nel genere così come aveva fatto Tim Burton e in piccola parte anche Singer sugli X-Men.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si diciamo che non è un film perfetto, e diciamo anche che non è il genere che di solito Lee tocca, nonostante ciò non mi è dispiaciuto proprio XD

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.