domenica 7 aprile 2013

Prince of Persia, e le sabbie del tempo

La Disney e Jerry Bruckeimher producono un altro blockbuster, questa volta non tratto da un attrazione disney, ma da un famoso videogioco degli anni ottanta.
Prince of Persia e le sabbie del tempo, si presenta come il primo capitolo di un Franchise tratto dal video gioco Prince of Persia, e parla di un giovane che è stato adottato, coinvolto in una battaglia con i suoi fratelli dallo zio Nizam con l'inganno, ufficialmente per evitare che la città Alamut potesse attaccare la Persia con delle armi per combattere contro di loro.
I due giovani credendo di fare una cosa giusta per il loro paese, assaltano la città e prendono le armi, tra cui un antico pugnale con il manico di vetro che ha il potere di andare indietro nel tempo, ma la principessa per riottenere quell'arma, va incontro al giovane che l'ha sottratta, e respinge le accuse dell'invasore.
Il suo compito è riottenere l'arma non per scopi combattivi, ma perchè c'è in gioco qualcosa di più pericoloso e profondo: Se l'arma viene a contatto con una speciale clessidra c'è il rischio che l'intera umanità muoia.
Una volta tornato a casa il giovane, che ormai è un eroe agli occhi del suo popolo, lo zio gli da una veste e il giovane la porge al padre, ma succede che il padre perde la vita perchè la veste si incendia, il giovane principe, creduto colpevole dell'omicidio per sbaglio il giovane usa il pugnale e vede cosa è successo in realtà, allora torna indietro per convincere lo zio della sua innocenza, trovando un amara sorpresa: tutto ciò in cui aveva creduto prima è solo una menzogna, e il colpevole di tutto è lo zio - e non faccio spoiler a dirlo - che ha fatto in modo di avere il pugnale per compiere un azione deprovevole.
Ma cosa vuole ottenere in realtà lo zio?
Un bel film d'avventura ricco di scene spettacolari con effetti speciali davvero super, e per un blockbuster è un grande pregio, certo non è un capolavoro ma ti tiene incollato alla poltrona facendoti divertire, con l'intrigo di un mistero da risolvere, chi ha ucciso in realtà il re? E per quale motivo l'ha fatto? Cosa nasconde in realtà lo zio? La città di Alamot è veramente una minaccia o c'è qualcosa sotto? La principessa darà una mano a risolvere il complicato intrigo, che somiglia molto ad un amletico ingrippo.
Faranno altrettanto i fratelli acquisiti del principe, e smaschereranno il colpevole, che non farà di certo una bella fine.
Basta, non dico altro, anzi si, se volete divertirvi senza aspettarvi un capolavoro ma sano intrattenimento è il film che fa per voi, è sinceramente è un buon film, diretto da Mike Newell, che negli anni novanta ci ha conquistati con un film come 4 Matrimoni e un funerale, prossimamente nel blog.
INTRIGANTE.




2 commenti:

  1. Sarà che del videogame ci ho giocato a tutte le versioni a partire da quella del 1990 però questo film mi era piaciuto tantissimo di per sé.
    Una baracconata spettacolare e divertente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido, al videogioco non ci ho giocato, ma il film è stato divertente e coinvolgente :)

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...