Passa ai contenuti principali

I pinguini di Mr Popper

Una nuova commedia per Jim Carrey, che ha come coprotagonisti un gruppo di pinguini ereditati da una vecchia zia, come fare per portarli a casa?
All'inizio è un po' contrariato della cosa, ma poi quei pinguini saranno anche l'occasione per riconquistare la sua famiglia.
Detto così sembra un bel film, ma resta una commediola innoqua che sa di aria fresca.
Jim Carrey ha fatto di meglio, e questo film non aggiunge nuovo al suo talento.
Tra gag e scene che sinceramente non fanno rimpiangere altri film che Jim Carrey ha interpretato, in questo film è chiaramente fuori parte, come se avesse indossato un vestito che gli sta un po' troppo stretto. Per Carrey ci vuole molto di più di un gruppo di pinguini, il suo talento merita personaggi più spiccati e anche fuori dalle righe, questo film mi sa di commedia buonista dal sapore fin troppo mieloso per lui.
La regia è fin troppo lineare e tradizionale, ma oltre la superficie non c'è la sostanza, cosa che in una commedia è fondamentale per il divertimento.
Questo film sembra la classica commediola per i bambini, in cui dopo che l'hai vista ti lascia l'amaro in bocca, per come è stato fatto il film.
Mark Waters ha fatto il grosso errore di tenere impantanato un attore celebrale come Carrey, le cui potenzialità sono immense, invece lo lascia sotto i suoi fili, togliendogli la possibilità di esprimersi al meglio.
Peccato, con un attore del genere bisogna lasciarsi andare fino in fondo, altrimenti che piacere c'è?
Jim Carrey cerca in tutti i modi di fare del suo meglio, ma il film è praticamente tutto sulle sue spalle, con il risultato non decolla mai.
Una occasione sprecata, dove se alla regia ci avessero messo un altro che consceva le sue reali potenzialità, avrebbe fatto in modo di dargli la giusta luce che merita.
EVITABILE



Commenti

  1. Peccato per Jim Carrey, davvero un'occasione sprecata visto la mimica che si ritrova! Però devo farti i complimenti per le foto che hai messo, davvero simpatiche! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh si considerando il talento di Jim è quasi un peccato vederlo sprecare con questo film grazie x i complimenti ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.