Passa ai contenuti principali

Megamind

Due piccoli alieni sbarcano sulla terra, uno è l'idolo degli abitanti della piccola cittadina nella quale sono caduti con l'astronave: i due alieni sono Megamind, un testone dalla pelle blue, genio nella scenza ma con la predizione per il male e Metroman, il suo antagonista.
Mentre Metroman salva le persone che Megamind mette in pericolo, la lotta tra i due si fa ancora più dura perchè il secondo non ci sta ad essere odiato; fino a quando non ha un idea geniale per prendere il posto di Metroman nel cuore della gente, anche se sembra la scelta sbagliata.
Alla fine Megamind cercherà in tutti i modi di riportare Metroman al suo posto perchè si trova senza un antagonista...ma qualcosa farà uscire il suo lato buono...e chi sarà mai?
Un film originale e divertente che riporta la Dreamworks ad antichi fasti, dopo la delusione dell'ultimo episodio di Shrek, fa uscire questo piccolo e curioso film che è accattivante, fresco e appetitoso.
Tom McGrath ispirandosi chiaramente ai fumetti, fa un film parodia adatto a tutti i gusti e a ogni persona, non scivolando mai nel pretenzioso o nel già visto.
Un film capace di intrattenere lo spettatore catturando la sua attenzione dall'inizio alla fine, cominciamo a conoscere i protagonisti, i loro pregi, i loro difetti, e capiamo perfettamente il perchè Megamind ha scelto la via del male, per essere lo specchio di Metroman, nel lato cattivo ovviamente.
Anche se alla fine scivola un po' nella ovvietà facendo cascare un personaggio nel buonismo e non dico chi è altrimenti lo capite, ma forse è più un pregio che un difetto.
Di solito i personaggi fanno i cattivi, ma in realtà non lo sono o meglio usano la cattiveria come risposta a un mondo che non li accetta per come sono, questa è l'ipotesi più esatta.
E' questo il tema portante del film: essere contro la massa per cercare di essere qualcuno in un mondo dove ti considerano nessuno...no basta oggi finisco qui la recensione dicendo: correte a vederlo, vi divertirete un mondo.
APPETITOSO


Commenti

  1. Lo consiglio anche io, lo trovai parecchio divertente. La Dreamworks ha dimostrato di saper creare delle ottime cose (vedi anche Dragon Trainer) fuori dal brand di Shrek che onestamente aveva iniziato davvero a rompere le palle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono daccordo, poi il film è ricco di scene esilaranti :)

      Elimina
  2. Lo consiglio anche io, lo trovai parecchio divertente. La Dreamworks ha dimostrato di saper creare delle ottime cose (vedi anche Dragon Trainer) fuori dal brand di Shrek che onestamente aveva iniziato davvero a rompere le palle :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.