Passa ai contenuti principali

I Goonies

Chi non ha visto i Goonies alzi la mano!!!!
Nooo non l'avete visto? Non ci credo proprio, l'avete visto? Anche voi che leggete questa rece, il messaggio è diretto proprio a voi, a te, eh si ti ho beccato hahaha, allora l'hai visto?
Se l'hai visto ti sei regalato uno dei più originali film d'avventura degli anni ottanta, divertente, gagliardo, colorato, un film spensierato che ricorda sia i mitici anni ottanta, in cui non c'erano effetti speciali computerizzati o il 3D che c'è ora, ma il cinema riusciva ancora a regalarci fiabe spensierate che avevano come protagonisti ragazzi della nostra età, ora direte ma ci sono ancora oggi, si ma sono in saghe che vanno di moda che certo non hanno nulla a che fare con film come questo che ormai sono entrati nel mito.
Erano gli anni ottanta, quando si creavano storie con ragazzi come protagonisti che diventavano più o meno nostri amici o potevano anche diventarlo.
Adesso è un vero cult movie che noi ragazzi nati nei settanta amiamo perchè negli ottanta eravamo adolescenti, e bambini, quindi capiamo che vuol dire essere piccoli;  perchè in quegli anni vi era una spensieratezza unica che si sentiva scena dopo scena in quasi tutti i film che uscivano in quel periodo, oggi si è un po' dimenticato ed è un peccato perchè film del genere dovrebbero uscire almeno uno o due all'anno.
I tempi erano diversi? Può darsi, d'altronde le mode cambiano il tempo di uno starnuto comunquesia è bello riscoprire piccoli film che ci hanno accompagnato in quegli anni, la cosa più importante però è farli scoprire a chi è adolescente oggi, magari si annoierà o forse no, ma è importante che capisca la spensieratezza, e l'innocenza che erano presenti in quei film.
Voi magari dite, ma Arwen vatti a rivedere harry potter, si l'ho visto e anche se la trovo carina non è paragonabile al gusto dell'avventura dei Goonies.
Andate a vedere questo film, vi divertirete un mondo perchè è ricco di scene esilaranti che fanno scompisciare, poi alla produzione c'è un nome che è già una garanzia, lo zio Steve, quindi se è presente lui potete correre a vederlo, fatelo e poi mi dite se vi siete divertiti - per chi non l'avesse visto - se l'avete visto potete rivederlo per ricordare di quando eravate piccoli e magari raccontarlo adesso anche ai vostri figli.
Un film per ragazzi la cui trama racconta di un gruppo di amici che vanno alla ricerca di un tesoro e devono scontrarsi con una coppia di bizzarri mentecatti che sono uno più matto dell'altro, riusciranno a trovare il tesoro e salvare il loro quartiere?
In questi film c'è una semplicità di fondo che fa piacere ritrovare ancora oggi, e devo dire che nonostante siano passati ben 28 anni dalla sua uscita, il film non ha risentito del tempo che passa, risulta sempre nuovo  e spensierato come quando è uscito, e questo accade solo quando il film è fatto davvero bene.
DA COLLEZIONARE.


Commenti

  1. Supercult totale della mia infanzia e non solo.
    Immortale! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido, viva gli anni ottanta, mi sto accorgendo che molti dei film belli sono usciti in quel periodo, e questo è uno di quelli ^_^

      Elimina
  2. Io adoro i Goonies, li so a memoria non scherzo! Tempo fa ho trovato una coppia di amici che non li aveva mai visti. A quel punto sono scattate le maniere forti: li ho seduti in divano e li ho iniziati a Mickey, Chunk, 00 Data e Mouth & Co.
    Mi hai fatto venire voglia di rivederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si non a caso ho iniziato una rassegna di film dedicati agli anni ottanta, tra cui c'è anche I Goonies, non potevano mancare, soprattutto perchè io nata nel 74 l'ho sempre visto con mio fratello - che ora non c'è più - che l'aveva registrato non appena abbiamo comprato il videoregistratore ^_^

      Elimina
  3. IL film della mia infanzia per eccellenza!

    RispondiElimina
  4. Altro film della mia infanzia, questo però lo rivedo come minimo una volta l'anno. E mi piace sempre.

    RispondiElimina
  5. Qualunque bimbo lo deve vedere. E anche qualunque adulto

    RispondiElimina
  6. vabbè mi devo pure esprimere... ogni volta che leggo il titolo sorrido e torno bambino! ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.