sabato 28 giugno 2014

The Kings of Summer

Ancora cinema d'autore, questa volta ho selezionato una pellicola indipendente, una commedia con dei ragazzi protagonisti, che scelgono di vivere un estate lontano dai genitori e dalle responsabilità, costruendo una casa nel bosco, Joe, Patrick e Biaggio, scelgono di passare un estate all'insegna della spensieratezza e della libertà, quando però Patrick porta nella casa una ragazza di cui ha una cotta le cose cominciano a cambiare decisamente.
L'impressione che mi sono fatta su questo film è stata quella di trovarmi davanti a un opera sincera, che ha una sua personalità, non sto parlando di certo di capolavori come Into The Wild, questo film non è certo a quei livelli, però si respira un aria d'avventura, di spensieratezza come non accadeva da tempo.
Merito del cinema indipendente come dico sempre io, quei piccoli ma grandi film capaci di far riflettere ma soprattutto capaci di conquistare con poche e semplici cose, di cosa parlo?
Semplice, il senso di evasione che prevade per tutto il film, dei nostri protagonisti, allontanarsi dalla realtà per ritrovare loro stessi? Si può fare, si può fare, ma nonostante tutto la realtà piomba sempre nella nostra vita, anche se noi facciamo di tutto per sfuggirle, non possiamo sempre scappare, bisogna affrontarla.
L'affronteranno i nostri amici capendo che nella vita bisogna vivere anche le cose che ci infastidiscono piuttosto che sfuggire non risolvendo nulla?
Il tema del film è questo in poche parole, imperniato da una regia misurata e per nulla artificiosa, e da un cast attoriale sulla media, certo il film non brilla di originalità, ci sono tantissimi film imperniati sullo stesso tema, però pur essendo una pellicola minore, è capace di farsi vedere tranquillamente, nonostante i difetti e anche i pregi.
Il regista però dobbiamo dirlo non è capace di far evolvere il film, resta fin troppo ancorato al copione evitando il più possibile il coinvolgimento del pubblico, cosa che per il cinema è fondamentale, nonostante la pellicola abbia infinite potenzialità non le sfrutta a dovere, peccato.
In conclusione, senza infamia e senza lode, ma si poteva fare di più volendo.
Voto: 6



4 commenti:

  1. Risposte
    1. dai bradipuccio recensisci pure tu :D

      Elimina
  2. Mi rivedo parecchio nei tuoi gusti...quasi tutti i film che recensisci li ho gia visti oppure ho in programma di vederli! Questo l'ho visto un annetto fa e mi è piaciuto molto...io gli avrei dato qualcosa in piu di 6! L'ho trovato divertente, geniale e con una bellissima soundtrack! Poi i ragazzi protagonisti sono bravissimi! Comunque la penso come te, sicuramente non è un capolavoro ma lo trovo molto godibile! Continua così, ti seguo sempre con molto piacere!

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...