Passa ai contenuti principali

Una riflessione...

Nello spazio angusto di un blog, c'è spazio per le recensioni, si parla di film, e dai un parere preciso, di solito si fa così, ma certe volte nella vita si arriva alla scelta di voler condividere non solo le recensioni, ma entrare in empatia con chi ti legge, mi spiego, le recensioni ci saranno sempre, ultimamente però non ne ho scritte molte anche perchè sto riflettendo sul futuro della fabbrica dei sogni, su una specie di espansione del blog, ovvero insieme alle recensioni potrei fare post extra dove parlo con voi di cose che amo di più e delle scoperte che faccio, e sarebbe anche una buona cosa, invece che limitarsi solo allo spazio tecnico della recensione.
In modo tale che chi mi legge potrebbe diventare pure mio amico, consigliarmi film, farci due risate, due battute, in questo modo elimino la freddezza della sola recensione scritta per definire se un film vale o meno la pena guardarlo.
Il mio stile lo conoscete già, cerco di fare la battuta pronta, comincio sempre eccocci qua e via dicendo, insomma non mi limito solo a dire il mio parere di un film, ma cerco di entrare in simpatia di chi mi legge, il che è sempre un bene, ma ora voglio  di più, voglio che chi mi legge visiti la pagina di un amica che gli vuole consigliare un film, che legge divertendosi post al di fuori delle recensioni, che voglia divertirsi restando ancorato all'amore del cinema.
E per farlo ho bisogno di scrivere post come quello che sto scrivendo stasera, non solo recensioni, ma anche post dove racconto me stessa, la cinefila che sono, la mia crescita, e la mia maturità.
Per esempio, a breve ho deciso di vedere film diversi dal solito, non dico quali, ma presto lo scoprirete, grazie soprattutto al sito letterboxd, non a certi utenti snob, che con quelli non ho nulla a che spartire dato che hanno solo attaccato invece che condividere, e le ricerche me le sto facendo sola, al massimo ho chiesto all'amico J Doinel, che mi ha consigliato alcuni titoli, che presto troverete alla fabbrica, credo che per crescere serva una rinfrescatina al blog, perchè blog di recensioni ce ne sono a iosa, quindi bisogna rinverdire il blog, proprio quest'anno che compierà sei anni di attività, è giunta l'ora di rinfrescare l'immagine e il modus operandi, come diceva il buon David Lynch nel film capolavoro Fuoco cammina con me.
E come tale cambierà anche la fabbrica dei sogni, si parlerà di cinema, serie tv, che presto ritorneranno, in modo tale da rendere piacevole la lettura dei miei post, non so se rendo l'idea, poi con questi mondiali mi sta proprio passando la voglia di scrivere alla fabbrica...e siamo pure in estate, ma qui ci vuole una pausa!!!
No, no, aspettate un attimo hahaha, non vado mica via ;) resto qui tranquilli, quello che mi fa incacchiare maggiormente - ma non dovrei essere incacchiata - è che agli italiani puoi togliere tutto, tranne il calcio...quello è come la madonna, non se tocca...vabbè chevve devo dì contenti loro, intanto aspetto la fine di sti mondiali, vincesse l'italia almeno faremo lonplayn in otto anni hahaha, intanto incrociamo le dita, e continuiamo col cinema va...che è meglio!!!
Poi io continuo con le visioni di film, per i mondiali vedo su faccialibro se l'italia vince o meno, tanto a me il calcio non mi piace...hehehe ognuno ha i suoi interessi!!!
Eh non andate via, che tra poco recensisco qualcosa, dopo cena però eh? xD.

Commenti

  1. E allora cambia stile al blog ma rimani la stessa tu, eh? Che vai benissimo così! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Asia Fermati finchè sei ancora in tempo

Ciao Asia,
Chi ti scrive è solo una poveraccia che fino a poco tempo fa credeva alla tua storia.
Se ti sto scrivendo è per dirti che alla tua storia su Weinstein non ci credo più, e quello che sto scrivendo è pura libertà d'espressione me la vuoi negare? Mi vuoi fare causa? Perché perché ormai la penso diversamente da te?
Gli abusi si denunciano subito, non si aspettano tanti anni e si sta in silenzio perché si ha paura, ma paura di che? Io al posto tuo non sarei ritornata da Weinstein, se avrei subito le molestie che dici di aver subito, peggio ancora se fossi stata violentata...ma stiamo scherzando forse?
Adesso hai azionato una reazione a catena che sta mandando a puttane la vita e la carriera non solo di Weinstein - per inciso, alle storie sulla Paltrow, la Jolie ci credo benissimo perché loro non ci hanno lavorato più come credo a Rose McGowan. - che credo sia un porco che merita di finire in galera, ma anche registi come Tornatore, accusato addirittura da un ex ragazza di …

Riguarda & Recensisci - Planet of The Apes

Riguarda & Recensisci

Penultimo appuntamento con lo special di Tim Burton legato alla rubrica Riguarda & Recensisci, che ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, tra due settimane dovrebbe cominciare quello dedicato al grandissimo Stanley Kubrick, forse addirittura spostato di Venerdì o domenica per cineclassics, dato che la rassegna dedicata a Orson Welles è ormai agli sgoccioli.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…

Big Little Lies

Ed eccola, non è una serie tv, ma una miniserie, ideata da David E Kelley e diretta da Jean Marc Vallè, incentrata sull'amicizia di tre donne, Celeste, Jane e Madeleine, che vivono la loro vita, a Monterey, una cittadina dell'america.
Celeste deve fare i conti con un marito violento a cui inspiegabilmente perdona sempre tutto, Madeleine soffre perchè la figlia vive con l'ex marito e la sua nuova compagna, e Jane deve fare i conti con un trauma subito e la crescita di suo figlio, accusato da un altra loro conoscente di bullizzare sua figlia.
La prima miniserie che vedo, a parte altre di canale 5 che ho visto soprattutto quando ero molto piccola, alcune le ho dimenticate, altre come Disperatamente Giulia me le ricordo con affetto ancora oggi.
Big Little Lies invece è diversa, intanto ci sono due grossi calibri che rispondono ai nomi di Laura Dern - e per chi è Lynchano come me non può sottovalutare la bravura di questa eccezionale attrice - e la sempre apprezzatissima da me N…

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.