Passa ai contenuti principali

The Amazing Spiderman 2 - Il potere di Electro

Ecco la seconda parte di The Amazing Spiderman, poteva mancare? Proprio no.
Diciamo che continuo a sostenere di apprezzare la trilogia di Sam Raimi che senza dubbio supera stilisticamente questo reboot, avendolo personalizzato marchiandolo come lo si farebbe con qualcosa che si ama.
Non mi convincono mai i rifacimenti, o come si chiamano oggi  i rebot, perchè cambiano parecchie cose, e non sempe in meglio.
Però devo dire la verità questo secondo spiderman non mi è dispiaciuto, quel sano divertimento che ogni tanto ci vuole per staccare tra una visione impegnativa e l'altra, serve per far riposare il cervello tra impegno e intrattenimento, giusto per staccare la spina.


Anche se devo ammettere che mi aspettavo molto di più del semplice intrattenimento fine a se stesso...maaa per una sbilanciata a pane e salame e una birrettina il film può andare più che bene, l'importante è staccare la spina, al resto poi si cercano pellicole di qualità migliore.
Però devo dire la verità, il film rimane senza infamia e senza lode, ben lontanissimo dall'originalità che ha messo Sam Raimi, nella prima trilogia dedicata all'uomo ragno con Toby Maguire, che a differenza di Andrew Garfield, aveva appeal da vendere.
Un giocattolone innoquo per dire...
Però, arrivati a un certo punto si ci comincia a stancare dei giocattoloni innoqui, vogliamo un film capace di essere innovativo e originale, pur restando nei canoni del cinema di intrattenimento, un po' come lo era la prima trilogia di Sam Raimi, che riusciva a catturare il pubblico, non solo intrattenerlo, grazie al suo punto di vista che era presentissimo in tutto il film, cosa che manca a questa nuova trilogia, in compenso per il pubblico femminile, c'è la tenera love story che rende accattivante il film, ma è troppo poco per un film d'azione del genere, anche se le scene di combattimento non mancano.
Per quanto mi riguarda non vedo l'ora di rispolverare la trilogia di Sam Raimi.
Voto: 6




Commenti

  1. Io invece ho apprezzato molto più questi due nuove episodi. Tobey Maguire l'ho sempre trovato sempre un po' sciapetto, così come Kristen Dunst... Preferisco di gran lunga la coppia Garfield/Stone. Aspettiamo il terzo episodio e vediamo Webb cos'altro tira fuori dal cilindro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io invece li ho adorati, mi sono piaciuti da subito ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…