Passa ai contenuti principali

The Amazing Spiderman 2 - Il potere di Electro

Ecco la seconda parte di The Amazing Spiderman, poteva mancare? Proprio no.
Diciamo che continuo a sostenere di apprezzare la trilogia di Sam Raimi che senza dubbio supera stilisticamente questo reboot, avendolo personalizzato marchiandolo come lo si farebbe con qualcosa che si ama.
Non mi convincono mai i rifacimenti, o come si chiamano oggi  i rebot, perchè cambiano parecchie cose, e non sempe in meglio.
Però devo dire la verità questo secondo spiderman non mi è dispiaciuto, quel sano divertimento che ogni tanto ci vuole per staccare tra una visione impegnativa e l'altra, serve per far riposare il cervello tra impegno e intrattenimento, giusto per staccare la spina.


Anche se devo ammettere che mi aspettavo molto di più del semplice intrattenimento fine a se stesso...maaa per una sbilanciata a pane e salame e una birrettina il film può andare più che bene, l'importante è staccare la spina, al resto poi si cercano pellicole di qualità migliore.
Però devo dire la verità, il film rimane senza infamia e senza lode, ben lontanissimo dall'originalità che ha messo Sam Raimi, nella prima trilogia dedicata all'uomo ragno con Toby Maguire, che a differenza di Andrew Garfield, aveva appeal da vendere.
Un giocattolone innoquo per dire...
Però, arrivati a un certo punto si ci comincia a stancare dei giocattoloni innoqui, vogliamo un film capace di essere innovativo e originale, pur restando nei canoni del cinema di intrattenimento, un po' come lo era la prima trilogia di Sam Raimi, che riusciva a catturare il pubblico, non solo intrattenerlo, grazie al suo punto di vista che era presentissimo in tutto il film, cosa che manca a questa nuova trilogia, in compenso per il pubblico femminile, c'è la tenera love story che rende accattivante il film, ma è troppo poco per un film d'azione del genere, anche se le scene di combattimento non mancano.
Per quanto mi riguarda non vedo l'ora di rispolverare la trilogia di Sam Raimi.
Voto: 6




Commenti

  1. Io invece ho apprezzato molto più questi due nuove episodi. Tobey Maguire l'ho sempre trovato sempre un po' sciapetto, così come Kristen Dunst... Preferisco di gran lunga la coppia Garfield/Stone. Aspettiamo il terzo episodio e vediamo Webb cos'altro tira fuori dal cilindro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io invece li ho adorati, mi sono piaciuti da subito ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.