Passa ai contenuti principali

Veneciafrenia


 Ultimo film uscito al cinema per Alex De La Iglesia, e la rassegna si potrebbe - lo sottolineo - concludere qui, ma siccome ci sono un corto, un film per la tv e un documentario, ho deciso di inserirli, così completiamo tutto, al cento per cento.
Film minore di Alex De La Iglesia tutto ambientato a Venezia durante il carnevale, uno strano tizio vestito da giullare uccide i turisti a uno a uno.
Un gruppo di questi turisti è arrivato a Venezia per festeggiare l'addio al nubilato di una di loro...ma non sanno cosa li attende all'arrivo nella città Italiana.
Capita a tutti di dirigere un film minore, non è certo una novità e non è neanche da condannare.
Questo film non sembra che sia diretto dal regista originale e irriverente, capace di divertire e inorridire allo stesso tempo, di farti sbellicare dalle risate e di farti piangere  in contemporanea, no.
In questo film manca l'ispirazione.
L'ho visto ieri, e devo dire che mi ha lasciato l'amaro in bocca, non è un film perfetto De La Iglesia ha fatto decisamente di meglio, ma manca qualcosa.
Forse era il caso di scegliere un soggetto migliore di questo e regalarci un ottima pellicola, anche diversa dal grottesco.
Si, stavolta il mio caro Alex De La Iglesia ha toppato un po'.
Si vede, perché seppur il film sia zeppo di difetti, non nel lato tecnico dobbiamo ribadire, ma in quello narrativo, dove la storia è inconcludente, e non riesce a coinvolgere lo spettatore che si annoia durante la visione.
Brutta cosa la noia, soprattutto con un autore capace di sorprendere come Alex De La Iglesia.
Questo film sembra essere stato girato in malavoglia, e si vede, stavolta non è del tutto a suo agio con la storia, e molte cose restano in sospeso, quando dovrebbero  salire la china e coinvolgere il pubblico per tenerlo incollato alla poltrona.
Un film senza infamia e senza lode, del tutto lontano da altri livelli a cui ci aveva abituati il buon Alex De La Iglesia.
In conclusione, aspetto la sua prossima pellicola.



Commenti

  1. Non ha entusiasmato neanche me, anche se avevo parecchie aspettative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alex De La Iglesia è un regista coi controcaxxi, ha diretto film notevoli, ma questo è di gran lunga minore rispetto ad altri titoli, ho fatto la rassegna a lui dedicata e ora sono quasi alla fine xD

      Elimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

Il Collezionista di Carte

 Una produzione targata Martin Scorsese , da sempre amico e collaboratore di Paul Schrader , che gli ha scritto diversi film, stavolta tornano insieme il primo come produttore esecutivo, il secondo come regista, per un film che narra le gesta di un giocatore di poker dal passato oscuro, mi sarà piaciuto?

The OA

 Alla fine ce l'ho fatta, sembrava una serie pallosa, ma è tutt'altro che pallosa, appena ho cominciato a vederla nel lettore e in tv non sono riuscita a smettere, e gli episodi restanti che dovevo vedere alla fine li ho visti tutti d'un fiato, vi sembra strano? Assolutamente no, restate con me per intraprendere un viaggio incredibile con una delle serie migliori di quest'anno.

The Spooky Season - I consigli Horror di zio Tibia

 Ciao zombetti, Arwen deve avermi ascoltato, sono qui alla fabbrica per invitarvi a seguire i miei consigli horror per la Spooky Season. E ci sarà anche la settimana horror alla fabbrica, Arwen mi ha detto che mi darà spazio, e faremo le recensioni doppie, io con il mio punto di vista e lei con il suo, che cara... Intanto cliccate sul link  click  dove vi consiglio Nightbooks racconti di Paura, ma questo è solo il primo film, ce ne saranno altri ancora. Un abbraccio zombetti dal vostro caro zio tibia.