Passa ai contenuti principali

Woody Allen Week - La Rosa Purpurea del Cairo

 

Comincia la settimana dedicata a Woody Allen, e per l'occasione ho recuperato e visto per la prima volta La Rosa Purpurea del Cairo, una commedia leggerissima e coinvolgente che ti inchioda letteralmente alla poltrona.
Sono fan di Woody Allen da quasi trent'anni ormai, e tranne un solo caso, non mi ha mai delusa, da sempre adoro i suoi film e li guardo con grande entusiasmo.
Appena ho aperto la pagina a lui dedicata alla fabbrica, mi è arrivata l'idea di dedicargli una settimana, tanto per cominciare, più avanti magari anche uno speciale a lui dedicato.
Intanto cominciamo alla grande con un piccolo film che mixa sapientemente senza mai scadere nella banalità e nei facili sentimentalismi, realtà e finzione con una protagonista Cecilia, interpretata dall'allora sua compagna Mia Farrow, che per evadere dalla dura realtà della sua vita passa il tempo al cinema a guardare un film La Rosa Purpurea del Cairo.
Un giorno, il protagonista, stanco delle solite battute, esce letteralmente dallo schermo, e la raggiunge dicendole innamorato di lei.
Quando realtà e finzione si mischiano, si rischia di non dover più capire dove comincia l'uno e finisce l'altra, nonostante ciò, Cecilia si butta tra le braccia di Tom il protagonista del film, mentre gli altri personaggi della suddetta pellicola non sanno come fare per riportarlo dentro la pellicola.
E' bellissimo sognare, e questo Woody ce lo fa vivere ad ogni fotogramma con una storia che ci insegna che farlo è lecito, ma allo stesso tempo non dobbiamo mai dimenticare chi siamo davvero, la nostra vita, e le persone che amiamo o ci amano.
Un film nel film che è capace anche di aprirci gli occhi attraverso i confini della solitudine, e del mondo in cui la nostra vita va avanti con le persone cha amiamo, che possono non essere perfette come vorremmo, ma che sono sempre lì accanto a noi, e non ci abbandonano mai.
Un film allo stesso tempo complesso eppure semplicissimo, che ci insegna a non smettere mai di sognare, restando ovviamente coi piedi per terra.
In quello schermo ovviamente c'è qualcosa che attrae Cecilia e che la rende felice per un po' di tempo, giusto il tempo di un film.
Uno dei migliori film di Woody Allen capace di mixare realtà e finzione, riuscendo a farvi sognare, cosa volete di più dal cinema?



Commenti

Post popolari in questo blog

Il Collezionista di Carte

 Una produzione targata Martin Scorsese , da sempre amico e collaboratore di Paul Schrader , che gli ha scritto diversi film, stavolta tornano insieme il primo come produttore esecutivo, il secondo come regista, per un film che narra le gesta di un giocatore di poker dal passato oscuro, mi sarà piaciuto?

The OA

 Alla fine ce l'ho fatta, sembrava una serie pallosa, ma è tutt'altro che pallosa, appena ho cominciato a vederla nel lettore e in tv non sono riuscita a smettere, e gli episodi restanti che dovevo vedere alla fine li ho visti tutti d'un fiato, vi sembra strano? Assolutamente no, restate con me per intraprendere un viaggio incredibile con una delle serie migliori di quest'anno.

The Spooky Season - I consigli Horror di zio Tibia

 Ciao zombetti, Arwen deve avermi ascoltato, sono qui alla fabbrica per invitarvi a seguire i miei consigli horror per la Spooky Season. E ci sarà anche la settimana horror alla fabbrica, Arwen mi ha detto che mi darà spazio, e faremo le recensioni doppie, io con il mio punto di vista e lei con il suo, che cara... Intanto cliccate sul link  click  dove vi consiglio Nightbooks racconti di Paura, ma questo è solo il primo film, ce ne saranno altri ancora. Un abbraccio zombetti dal vostro caro zio tibia.