Passa ai contenuti principali

Exploitation Week - Vacanze per Un Massacro


 Erano anni che avevo detto di dedicare una settimana al cinema d'exploitation, così mi sono detta la rubrica è ritornata, siamo in estate e  non ci sono molti titoli appetibili a parte i fondi di magazzino (e ovviamente i titoli che non ho visto) quindi, ho preso la palla al balzo, e sto dedicando una settimana intera al cinema di genere, o di sfruttamento.
Una bella idea no?
Vacanze per un Massacro, l'aveva visto il mio amico Julienne Davenne diversi anni fa, io l'ho messo in watchlist su letterboxd, così non appena ho preso il mulo non me lo sono fatto scappare, e l'ho visto proprio stamattina.
Sembra un film costruito in interni, dove ci sono soltanto 4 protagonisti, un pericoloso evaso, due sorelle e il marito di una di loro, che si scopa anche l'altra.
Le loro vite incroceranno quelle del pericoloso criminale e sarà un vero e proprio massacro, perché lui vuole riprendersi la refurtiva nascosta nella villetta dove alloggiano le sorelle e il marito.
Fernando di Leo è un maestro nel costruire tensione ad ogni istante della pellicola e si vede, perché L'evaso non darà tregua ai tre malcapitati fino a quando non si riprende il malloppo.
Il finale è spoilerato, lo so, e mi dispiace ma non ne potevo fare a meno, quindi se siete giunti qui chiedo venia.
Personalmente non ritengo che sia uno dei suoi migliori film, conosco poco Di Leo per esprimere un parere ancora, però devo dire quello che penso: secondo me questo film è stato girato in poche settimane, si vede dalla velocità delle inquadrature, può anche darsi che sono state girate apposta, il che rende il tutto molto interessante.
La trama è al cardiopalma, la colonna sonora è quella di Milano Calibro 9 che spero di recensire uno di questi giorni.
In conclusione, un piccolo film da vedere, questo senza ombra di dubbio, anche per il solo fatto che Fernando di Leo è capace di concentrare una storia in meno di novanta minuti di girato, allo stesso tempo di incolla alla poltrona togliendoti il fiato.
Se questo è poco...


 

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Collezionista di Carte

 Una produzione targata Martin Scorsese , da sempre amico e collaboratore di Paul Schrader , che gli ha scritto diversi film, stavolta tornano insieme il primo come produttore esecutivo, il secondo come regista, per un film che narra le gesta di un giocatore di poker dal passato oscuro, mi sarà piaciuto?

The OA

 Alla fine ce l'ho fatta, sembrava una serie pallosa, ma è tutt'altro che pallosa, appena ho cominciato a vederla nel lettore e in tv non sono riuscita a smettere, e gli episodi restanti che dovevo vedere alla fine li ho visti tutti d'un fiato, vi sembra strano? Assolutamente no, restate con me per intraprendere un viaggio incredibile con una delle serie migliori di quest'anno.

The Spooky Season - I consigli Horror di zio Tibia

 Ciao zombetti, Arwen deve avermi ascoltato, sono qui alla fabbrica per invitarvi a seguire i miei consigli horror per la Spooky Season. E ci sarà anche la settimana horror alla fabbrica, Arwen mi ha detto che mi darà spazio, e faremo le recensioni doppie, io con il mio punto di vista e lei con il suo, che cara... Intanto cliccate sul link  click  dove vi consiglio Nightbooks racconti di Paura, ma questo è solo il primo film, ce ne saranno altri ancora. Un abbraccio zombetti dal vostro caro zio tibia.