Passa ai contenuti principali

Eagle Eye

Un film che forse averebbe meritato molto più successo di quanto effettivamente abbia ottenuto, nonostante  l'adrenalina non cade mai nel già visto o scontato, potremo definirlo un film Dickiano, e ci starebbe pure, ben scritto, ben recitato, e con tutto questo mi ha conquistata, per il semplice motivo che non è il solito film di fantascienza che tu vedi, ti trastulli per due orette e lo dimentichi, no, certo non è ai livelli di 2001 odissea nello spazio, però fa la sua bella figura, ricco di colpi di scena, e soprattutto ricco di tensione, che non è da poco per un film di fantascienza.
Ci troviamo nelle strade della cospirazione, cospirazione ardita da un computer che avendo ottenuto la sua indipendenza cerca il gemello di un ragazzo che ha ucciso per ottenere la sua definitiva libertà dagli umani, ed ecco che una volta trovato si tratta di Jerry Shaw, fa in modo di dargli compiti attraverso un telefono cellulare, il ragazzo all'inizo rimane stordito, non sa chi lo sta chiamando, mentre la polizia lo identifica come un terrorista pericoloso, e Rachel è una ragazza a cui è stato rapito il figlio per un altro motivo, che è nascosto nello zaino del ragazzino, ed è il motivo per cui il computer vuole che succeda un fatto terroristico, così usa questi due giovani inconsapevoli, ma quando la ragazza si accorge di questo con il ragazzo fa di tutto perchè il piano fallisca, ci riusciranno?
Un ottimo film, ricco di tensione che conquista e che soprattutto tiene incollati alla poltrona, alla produzione esecutiva c'è un certo Spielberg, che ha affidato la regia a DJ Caruso e che a sua volta si è ispirato a un racconto di Asimov Tutti i guai del mondo.
Quando gli americani si affidano alle nuove paure, come il terrorismo riescono a fare tendenza, ma la tendenza deve essere elaborata dal talento, e di Talento Caruso ne ha compreso Spielberg Da non perdere.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.