Passa ai contenuti principali

Bad Teacher

Se cercate una commedia strampalata, incredibilmente fuori di testa, ma che fa divertire un mondo Bad Teacher è la commedia che fa per voi, interpretato da un inedita quando intrigante Cameron Diaz, che è la temibile insegnante di una scuola che si vede costretta a rimanere quando il fidanzato decide di mollarla invece che sposarla, con accanto la madre, così manda in fumo i suoi progetti idilliaci, di lasciare la scuola e fare finalmente la moglie, viaggiare, passare più tempo per fare altro, così col nuovo anno scolastico che incombe, decide  di fare A MODO SUO, per il  suo turno invece di far lezione fa vedere dei film ai suoi alunni, ma non solo, fuma marjuana, beve, e attira le attenzioni di una insegnante integgerrima o quasi.
Il film è una divertente parodia del politically correct, dove sono tutti o quasi succubi del fascino luciferino di questa insegnante, ma quando le cose con quella che tenta di metterle i bastoni fra le ruote cominciano a complicarsi ecco che fa finire di fare la ricreazione ai suoi allievi e si comincia a LAVORARE SUL SERIO, si ripulisce e dimostra di che pasta è fatta, nonostante quella insegnante non cambia mai opinione su di lei.
Jake kasdan dimostra di saper stare dietro la macchina da presa e di inculcare nello spettatore il senso di divertimento che non ci lascia mai, ovviamente a Cameron Diaz va il merito di essere una mattatrice, e lo spirito goliardico che l'ha resa famosa negli anni novanta non è cessato anzi è migliorato, resta comunque un grande merito perchè nelle mani di qualsiasi altra attrice il personaggio non sarebbe stato credibile, invece lei lo rende intrigante, sconcio, politically scorrect eppure entra così in simbiosi con lo spettatore  da renderlo irresistibile, stendiamo però un velo pietoso per Justin Timberlake, non è proprio credibile nei panni dell'insegnante pulitino, e non sa recitare proprio, che ritorni a fare la popstar per ragazzine è meglio, e per finire, se volete, dopo aver letto la mia recensione andate a vederlo, poi mi dite se vi è piaciuto o meno.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.