Passa ai contenuti principali

Red Eye

Lisa, giovane proprietaria di un albergo, si trova a dover affrontare un viaggio per tornare a casa, e incontra un giovane estremamente gentile, sorridente, che viaggia insieme a lei sull'aereo, all'inizio ci sono solo parole gentili, in cui sembra che i due flirtino un pò, è appena comincia il viaggio in aereo che comincia l'avventura negativa per Lisa, il giovane si mette vicino a lei seduto, e iniziano a parlare su che lavoro fa, all'inizio la ragazza è incredula, ma poi le cose piano piano cominciano a farsi minacciose, pericolose, Lisa si rende conto di essere in ostaggio, pur non avendo manette ai polsi o altra roba, il giovane (Jackson, uno strabiliante Cillian Murphy, tanto luciferino da far  venire i brividi) le dice di fare una telefonata in albergo e spostare un politico con la sua famiglia, da una suite, a un altra suite, appena la ragazza scopre il motivo si rende conto che è in trappola, qual'è il motivo? Semplice il politico deve essere assassinato, se Lisa non fa come le dicono  uccideranno suo padre, saranno ore di puro terrore per la ragazza, che non ha via d'uscita e non può fare quello che intende fare, se non stare al gioco del pericoloso criminale di cui è ostaggio.
Wes Craven si conferma autore di gran classe, toccando vertici fino ad ora mai raggiunti dirigendo un film claustrofobico e inquietante, la sua regia è impeccabile e curatissima sorprendendo per la cura e per il talento ormai raggiunto e dimostrando che la lezione di autori come Hitchcock e De Palma non è stata vana, questo film accanto ai film degli autori citati non sfigurerebbe affatto, e ci sono diversi motivi per cui sostengo questa ipotesi, prima di tutto la bravura nel dirigere due attori che sono famosi ai giovani per il cinema mainstream che qui si contendono la palma di più bravo ma la vincono entrambi, il secondo motivo è la tensione palpabile ad ogni inquadratura, condita con la suspance che palpita dall'inizio alla fine e soprattutto l'azione che la fa da padrone, vedete appena finisce il viaggio la scena della corsa di Lisa? Ne è un esempio lampante, apparte questo mi sembra di sottolineare che questo è un altro esperimento di Craven fuori dal cinema horror in cui è notissimo e direi che riesce appieno a dirigere questo piccolo grande film, che di sicuro è tra i miei preferiti di Craven.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.



Commenti

  1. Me lo ricordo bene, davvero molto buono. Grande tensione e grande interpretazione di Murphy.

    RispondiElimina
  2. Sì, l'ho visto!!! Grande Craven!

    RispondiElimina
  3. devo dire che Murphy è mefistofelico, quegli occhi di ghiaccio in questo film ti fanno rabbrividire XD

    RispondiElimina
  4. A me non è piaciuto così tanto, specie la seconda parte in alcuni momenti davvero imbarazzante.
    Un saluto!

    RispondiElimina
  5. beh io l'ho trovato niente male, poi come si dice de gustibus XD

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.