Passa ai contenuti principali

Everything Everywhere all at once

 

Questo film è il capolavoro sci-fi del 2022, non ci credete?
Vi basti pensare che è incentrato tutto sul multiverso, certo detto così suona un po' strano, ma fateci caso, cosa succederebbe se esisterebbe un altra versione  di noi stessi in un altro universo, che vive la vita che vuole vivere, senza rimpianti e senza tristezze?
E cosa succederebbe se nella realtà viviamo una vita di stenti, mandando avanti una lavanderia a gettoni, e con un marito che non amiamo più?
Sembra un po' semplicistica la cosa lo so, ma dentro di se ha qualcosa di molto molto profondo, che va aldilà di ciò che abbiamo e di ciò che vorremmo avere.
E' vero che i protagonisti si muovono nel multiverso, ma è anche vero che nella realtà che gli appartiene devono guardarsi dentro e le persone che vivono insieme a loro, cercando di capirli e capirsi.
Un film davvero sorprendente fatto di tantissime scene d'azione, molto coinvolgenti e viaggi tra un universo e l'altro.
Certo sembra strano conoscere un altra te stessa che vive un altra vita da quella che vivi, e magari cercare di capirla, eppure questo capolavoro, perché di questo si tratta, riesce ad essere realistico laddove si rischia di non esserlo, senza mai perdere il contatto con il realismo con il pubblico, che mi sembra una cosa giustissima da fare.
Allo stesso tempo è un opera complessa, stratificata, che cerca di sondare ciò che si nasconde dietro le apparenze, dietro i sentimenti e l'amore.
Non mi stupisco che questo film sia candidato agli oscar, vincerà? Io personalmente so per chi tifare quest'anno, e sono sicura che anche voi amici della fabbrica, lo sapete.
Everything Everywhere all at once arriverà in 4k a casa mia, appena posso, e sono sicura che non sfigurerebbe nella mia collezione.
Intanto vi invito a vedere questo bellissimo film, e poi mi dite se vi è piaciuto o meno, io raccolgo i soldi per questo titolo e altri titoli che ho deciso di acquistare su amazon.
Da non perdere.



Commenti

  1. Ti dirò... io ancora non ho avuto il "coraggio" di vederlo perchè lo trovo davvero distante dalla mia formazione cinematografica e dai miei gusti personali. Temo di non riuscire ad appassionarmi, di annoiarmi. Però dovrò vederlo prima o poi, anche per avere spunti di discussione in vista degli Oscar. Ce la farò ;)

    RispondiElimina
  2. La vedo dura che vinca l'Oscar visti gli altri titolo in nomination (e non mi riferisco a Maverick eh).
    Però è davvero un film originale, purtroppo un po' bistrattato dalla distribuzione italiana.
    Meglio così.
    Ci pensa il passaparola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche oscar lo racimolerà di sicuro, non possono non farlo vincere, poi certo i titoli sono titoli, vediamo che succederà ^^

      Elimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

Pretty Little Liars - Stagione 6

  Serie perfetta per un Guilty Pleasure, però stavolta vorrei fare una seria recensione, per quanto mi è possibile. Non ho mai nascosto che Pretty Little Liars mi diverte, però alla lunga che noia... E' sempre la solita storia che si ripete, annata dopo annata senza mai arrivare a un punto. Dopo lo smascheramento di A da parte delle Liars, eccone spuntare un altra, spuntano come funghi, la storia è divisa tra quando vengono imprigionate da A, che poi sarebbe Charles Di Laurentiis  diventato Charlotte Di Laurentiis , e questi gioca con loro, finalmente si scopre chi è che perseguita le cinque amiche, Charlotte viene imprigionata e passano cinque anni...e un nuovo stalker ricomincia la tiritera, perché vuole l'assassino di Charlotte . Ok, credo che a volte è meglio fare poche stagioni ma buone, che tante per allungare il sugo senza alcun motivo. Perché sembra che sia una serie dejavù, dove le cinque protagoniste vengono perseguitate in continuazione, al loro posto sarei andata in

#lapromessa2022 - Poesia Senza Fine

 Film poetico e bellissimo, in una parola sorprendente. Se c'è un regista capace di coniugare vari generi cinematografici, allegorie, e personaggi che non rinunciano ai propri sogni, a costo di perdere tutto, quello è proprio Alejandro Jodorowsky autore cinematografico amatissimo dalla sottoscritta, ma in questo film, che è autobiografico, racconta se stesso, mettendo in primo piano tutto il suo mondo. Lo spettatore si trova di fronte un film incredibile e spettacolare, in cui viene travolto come un fiume in piena. Ed è proprio questa l'impressione che ho avuto davanti a questo capolavoro immenso che mi ha lasciata senza fiato per la bellezza e la potenza sia delle immagini che della storia. La storia di un sognatore, che vuole realizzare il suo sogno di diventare poeta e compie in viaggio significativo per realizzarlo. In questo viaggio incontrerà poeti, artisti e freaks, che lo accompagneranno a trovare la sua strada. Un film bellissimo capace di farvi sognare e commuoversi d

Don't Worry Darling

  Ho finalmente visto Don't Worry Darling ultima pellicola di Olivia Wilde, io però voglio concentrarmi su diversi fattori, vi racconterò il perché il film mi sia piaciuto, i punti di forza e i punti deboli. Dunque cominciamo, il film narra la storia di un gruppo di persone che vivono nella ridente e sempre soleggiata cittadina. Alice capisce che qualcosa non torna, soprattutto quando intravede degli strani comportamenti di una sua vicina che la portano a compiere un gesto folle. Comincia a sospettare che dietro il paradiso di Victory, si nasconda qualcosa di ben più inquietante e ha ragione. Anche Victory si presenta come un luogo irreale, dove le mogli stanno a casa e i mariti lavorano a un progetto top secret. Presto capirà di essere stata ingannata dall'uomo che ha sposato con la scoperta di una verità troppo agghiacciante per essere accettata. Ok, vi dico subito la mia, il film mi è piaciuto non lo nascondo, ma però non aggiunge nulla al cinema, dato che il soggetto è stat