Passa ai contenuti principali

Lady Henderson Presenta

Lady Henderson presenta...uno show, e che show, aiutata dal fido direttore del teatro che compra con i soldi ottenuti dalla morte del marito questa signora mette su uno spettacolo, ma non uno spettacolo qualsiasi, uno spettacolo con donne in topless, che scandalizzare non pochi puritani, e il successo è garantito, l'idea di tutto è di questa signora di larghe vedute che anche se molti cercano di chiuderle il teatro lei non lo farà, e scoccherà la scintilla anche con il direttore, e saranno anche schermaglie verbali fatti di gelosie, ripicche e scaramucce che sono il centro del film, ma ovviamente visto che lui è anche sposato l'amore rimarrà solo platonico? Sarà il destino a decidere per loro.
Stephen Frears dirige una commedia irresistibile fatta di nostalgia per gli spettacoli di una volta che ricordano tanto il cabaret tanto in voga ai tempi della guerra, mischiato con la voglia di provocare che racconta il dietro le quinte dello show, focalizzandosi sulle storie di tutti in particolar modo sulle ballerine di cui una si innamora grazie all'aiuto di Lady Henderson di un soldato e che rimane incinta, ma lui la lascia perchè è già fidanzato, ma lo show deve continuare, compreso il tira e molla tra lei è il direttore, interpretati da due attori in stato di grazia Judy Dench e Bob Hopkins - attore per altro sottovalutato dal grande pubblico ma che meriterebbe più attenzione dato il suo enorme talento, qualcuno lo ricorda in Il Viaggio di Felicia? La sua migliore interpretazione? Qui non si smentisce, e come nel film di Egoyan da prova del suo grande talento, riuscendo a interpretare benissimo e con disinvoltura il suo ruolo riuscendo ad essere credibile e allo stesso tempo divertente, d'altro canto Judy Dench è un mostro di bravura, le loro schermaglie stanno al centro della storia, e sembra che anche Stephen Frears si diverti a filmarle, come se lui stesso lasciasse che i due protagonisti improvvisavano e lui filmasse i risultati, per questo il film è venuto così bene e diverte pure, la regia di Frears è la ciliegina sulla torta, dirige in maniera magistrale e lo si nota dall'inizio alla fine, che altro dire se non correte a vederlo?
DA NON PERDERE.




Commenti

  1. film molto ma molto carino. mi è tornato in mente quando ho visto hysteria.

    RispondiElimina
  2. AVETE IL LINK DOVE SCARICARLO?

    RispondiElimina
  3. no questo è un blog di recensioni, non per scaricare film :) cercalo su emule se vuoi ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.