Passa ai contenuti principali

Zodiac

Forse è il miglior film di David Fincher, perchè è un opera matura, più misurata, e più intensa di questo regista, e lo si capisce scena dopo scena, innanzitutto Zodiac è una storia vera, la storia di un assassino che si fa chiamare così e che terrorizza un intera città a indagare sulla sua identità che non verrà mai svelata sono  un cronista e un vignettista, che ricevono le lettere di questo assassino e cercano di indagare a modo loro, con i giornalisti si aggiungono i poliziotti nell'indagine che risulta complicata in quanto molte volte Zodiac manda loro messaggi cifrati incomprensibili, molti di loro perderanno il contatto con le loro vite, soltanto il vignettista arriverà vicino alla verità, anzi la sfiorerà, ma nessuno riuscirà ad acchiappare questo pericoloso serial killer.
Fincher sceglie di narrare i fatti esattamente come sono avvenuti, con uno stile documentato, con date, ore precise, e racconta lo svolgimento dei fatti, e il perchè non riescono mai ad acciuffarlo trovando solo prove indiziarie, la sua regia è asciutta, ma vibra di  meticolosità dall'inizio alla fine del film, è più misurato rispetto ad altre pellicole, e così facendo controlla meticolosamente il suo lavoro riuscendo nell'intento di dirigere un opera più matura e controllata rispetto ad altre sue pellicole in cui l'istinto era esplosivo, qui l'istinto non c'è e secondo me più che un difetto è un pregio della pellicola.
Il cast di attori è eccezzionale, Jake Gyllenhaal e Robert Downey Jr sanno esprimere la psicologia dei personaggi che interpretano riuscendo ad essere realistici.
Un film sorprendente, che riesce a fare la cronaca di un avvenimento realmente avvenuto con meticolosità e maturità non cadendo in facili manierismi, è l'opera di un autore che sa di cosa tratta il soggetto che ha in mano e lo traduce sul grande schermo, anche dando il suo personale punto di vista, ed è uno dei grandi meriti del film, lascia da parte l'istinto che ha caratterizzato altre pellicole come ho detto prima e si concentra sulla storia, non facendo il compitino per gli studios, no anzi, riesce nell'intento di colpire lo spettatore e coinvolgerlo dall'inizio alla fine, e di questi tempi sono poche le pellicole che riescono in questo intento.
DA NON PERDERE


Commenti

  1. Ti stilo la mia classifica personale di Fincher:
    Seven
    Fight Club
    Millennium
    The Social Network
    Panic Room
    Zodiac
    The Game
    Il curioso caso di Benjamin Button
    Alien non l'ho visto

    RispondiElimina
  2. i suoi film sono molto belli :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.