Passa ai contenuti principali

K-19

Kathryn Bigelow, si confronta con il film di genere bellico e fa subito centro, questo film indipendente, che è il più costoso film indipendente mai girato è un opera di straordinario impatto visivo, ed emotivo, possiamo defiinirlo un ottimo film, coaudiuvato da un cast eccezionale, tra cui spiccano Harrison Ford e Liam Neeson, visivamente lontano dal film che le darà l'oscar, ma emotivamente intenso per quanto riguarda la narrazione, anche se devo ammettere che gli attori, hanno più l'aspetto da americani che da russi, potremmo definire il punto di vista americano su un fatto realmente accaduto in russia, o meglio ai russi, che poi hanno deciso di mantenere il più stretto riserbo su quegli avvenimenti.
Tutto è pronto per l'immersione del sommergibile, per una esercitazione, che serve a dimostrare agli americani quanto sia potente l'armamento nucleare russo, ma le cose peggiorano quando si rischia la fusione del nocciolo, che rischia di far scattare gli armamenti, con il rischio di scoppio di una guerra mondiale, il capitano deve far fronte al suo coraggio e alla sua determinazione purchè questo non avvenga, fa immergere il sottomarino, cercando con rischi immensi di morte per l'avvelenamento delle radiazioni dei suoi uomini di riattivare il refrigeratore, ma servirà a poco anche se apparentemente ce l'hanno fatta, le cose peggiorano ulteriormente quando devono chiedere aiuto e soccorso ad altri, e il capitano non ne vuole sentir parlare di chiedere aiuto agli americani.
Kathryn Bigelow dirige il film con il consueto pugno duro, e si nota ad ogni inquadratura, non perdendo mai di vista il plot narrativo, infatti più della tecnica registica si nota la narrazione visiva che la Bigelow decide e forse è per questo che il film al botteghino non ha incassato molto, ma resta comunque il fatto che risulta una pellicola emozionante e coinvolgente, che riesce a tenere alta l'attenzione dello spettatore dall'inizio alla fine, bravissimi Ford e Neeson, nei ruoli del capitano e del suo vice che si scontrano su tutto, ma è pur sempre un espediente necessario allo svolgimento della storia.
Un film imperdibile, un opera asciutta, e amara, diretta da una regista ancora più in gamba che del solito, non è un film facile e Kathryn lo sa benissimo, ma spinta da una ispirazione e da una cura nei dettagli infinita, riesce laddove qualcun altro rischierebbe di fallire.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.




Commenti

  1. Quando ci sono guerre e co. di mezzo sono un po' allergica.

    RispondiElimina
  2. ma questo è proprio bello, c'è una trama che ti tiene incollato dall'inizio alla fine...prova...poi mi dirai ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.