Passa ai contenuti principali

Parla con lei

E siamo arrivati a uno dei capolavori massimi del grande maestro spagnolo, Parla con lei, che aprendosi con un sipario esattamente laddove si chiude Tutto su mia madre quasi come se tra i due film ci fosse un filo invisibile che li unisce, pur essendo diversi, quale sia il significato forse lo sa solo Pedro, comunquesia Parla con Lei è un altro punto alto della sua carriera, un film commovente che toglie il fiato ma soprattutto è l'amore visto dagli uomini, in questo film non sono le donne a piangere, non sono le donne a dover soffrire e a parlare per amore, ma sono gli uomini, che hanno il coraggio di piangere e di parlar d'amore, cose che molto spesso non riescono a fare a causa della loro virilità e della loro timidezza, Pedro ha il coraggio di raccontarlo in un film, e che film!!! Basti pensare la presenza di personaggi come Pina Bauch, o Caetano Veloso che canta una struggente versione di Cuccurucucu paloma, un film che racchiude la passione, l'amore per l'arte di Pedro, un opera matura che concilia con l'amicizia tra Marco, giornalista che si innamora di Lydia, una torera che è in crisi con il suo compagno, e Benigno, un timido infermiere che ha passato la vita a prendersi cura prima di sua madre, poi innamoratosi di Alicia, dopo un incidente si prende cura di lei, mentre tra Marco e Lydia è una storia che non ha futuro, tra Benigno e Alicia è un amore che va aldilà di tutto, lui si innamora di Alicia fino alle estreme conseguenze, al punto da violarla e a morirne, il suo è un amore intenso, doloroso, malato, che non può finire bene, e che non ha uno squarcio di luce, il tutto forse è legato alla solitudine che lo ha accompagnato sin da piccolo e al fatto di non aver vissuto appieno la sua vita, eppure Pedro, non disegna il personaggio di Benigno come un maniaco, ma come una persona pura, che non farebbe male a una mosca, figuriamoci a una ragazza che col suo gesto ha risvegliato dal coma di ben quattro anni, il tutto è raccontato in modo semplice e diretto, è lo spettatore a intuire il tutto, durante la visione del film muto amante calante, che qui è lo squarcio di capolavoro solo quel frammento di film, per cui vale la pena di guardare parla con lei, è un momento transitorio e delicato, in cui si nota il talento immenso di Pedro, nel narrare ciò che avviene tra Benigno e Alicia, lui stesso disse che si era affezzionato al personaggio di Benigno e non voleva vederlo nella situazione in cui lo faceva con Alicia, e questo è un pregio che esalta l'opera in se.
Almodòvar dirige un capolavoro assoluto, un opera immensa che aggiunge molto alla sua filmografia, un film sentito e sensibile che regala emozioni intense e profonde.
CAPOLAVORO ASSOLUTO.


Commenti

  1. Uno dei miei preferiti del Pedrone.
    Bellissimo.

    RispondiElimina
  2. Anche questo l'ho visto :)
    E quando penso a "Parla con lei" il primo ricordo va proprio al film muto!
    Un'opera bellissima del caro Almodovar!

    RispondiElimina
  3. sì Arwen, condivido il tuo giudizio, veramente l'opera di maturità massima forse del Pedro

    RispondiElimina
  4. il suo capolavoro massimo dire, il grande maestro spagnolo mi ha fatto mille sorprese in questa rassegna ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.