Passa ai contenuti principali

Colpo di Fulmine, il mago della truffa

Il titolo originale è I love you Philip Morris, ed è una love story gay incentrata su un poliziotto, Steven Russell (Carrey) un perfetto marito, che si scopre gay, e che da allora comincia a truffare la gente, e tra un imbroglio e l'altro, la polizia si mette sulle sue tracce e riesce a catturarlo, in prigione conosce e si innamora di Philip Morris (McGregor), quando esce fa di tutto per raggiungere il suo amato, e sarà questo rapporto che nonostante sia un truffatore cambierà per sempre la sua vita, riuscirà Philip a rimetterlo in riga?
Il film è divertente, e vede Jim Carrey nell'insolito ruolo di gay, con cui si mette alla prova riuscendoci alla grande.
Un film incompreso, che alla sua uscita ha persino subito dei tagli e il cambio di titolo in italia cambiando il senso della storia, da I Love you Philip Morris a Colpo di fulmine il mago della truffa, modificando il vero senso della storia, ma sono cose che accadono in italia per permettere maggiori incassi, cercherò la versione originale per capirne il senso vero, parlando del film Jim Carrey e Ewan McGregor sono fenomenali, e la loro presenza vale la visione del film, tutto il resto è offuscato dalla loro bravura, si nota anche la bravura di Carrey, nell'interpretare un personaggio insolito alla ricerca di se stesso, e della persona giusta da amare, infondo lo facciamo tutti quanti, cerchiamo la nostra strada, nell'attesa di prendere quella giusta, e quando la troviamo facciamo di tutto per tenercela stretta, messaggio ripeto smorzato nella versione italiana, un po' troppo alla commediaccia per ridere che per far riflettere su una persona che ha scoperto la sua omosessualità  e cerca di viverla senza disturbare nessuno, il bello del film sta tutto qui, nella passione che segnerà la vita di Steven e Philip, in cui si dice sia una storia vera.
In conclusione, un film appetitoso, intrigante da collezionare solo per vedere la bravura dei suoi protagonisti e se siete fans accaniti di Jim Carrey e/o Ewan McGregor.



Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.