Passa ai contenuti principali

Harry Potter e i doni della morte, parte 1 e parte 2

E si, è come dice la locandina, tutto finisce qui, l'ultimo capitolo della saga del maghetto, girato in 3D chiude la saga che nel bene e nel male ha segnato il primo decennio del terzo millennio, che dire, spettacolare roboante a più non posso, i nostri eroi ora sono più grandi e devono affrontare il loro nemico più grande, Lord Voldemort, riusciranno a farlo? Assolutamente si, è la risposta, un ultimo capitolo diviso in due parti ha un che di evento spettacolare, e così è stato, nè più e nè meno, Harry Potter ci saluta alla grande, con quest'ultimo capitolo che possiamo definire un semicolossal, ma d'altronde non poteva che essere così, dopo essere stata una delle saghe più avvincenti, ma più cospicue degli anni due mila, nata dall'idea della  scrittrice JK Rowling, ammirata persino da Stephen King il re dell'horror, che la ritiene migliore di Stephenie Meyer, l'autrice del polpettone Twilight.
Mettendo da parte la regia piuttosto pretestuosa in questi due capitoli, a farla da padrone sono soprattutto uno script allucinante, nel senso buono del termine, e la recitazione degli attori, oltre ad effetti speciali superlativi, ecco il succo dei doni della morte è tutto qui, particolarmente accattivante è soprattutto il secondo capitolo della fine, dove troviamo scene da panico assolutamente, che hanno il pregio di saper incatenare lo spettatore dall'inizio alla fine, la lotta con Voldemort non sarà affatto facile, e ci vuole spirito di iniziativa, coraggio e inventiva per sconfiggerlo, ci riusciranno i nostri amici a sconfiggere il supercattivone? Scopriremo inoltre che Piton non si è mai mosso per danneggiare la scuola, anzi, ha fatto di tutto per salvarla, e anche lui farà una brutta fine...ah ma che dico, sto spoilerando? Nooooo ok basta spoilerare, è la prima volta che lo faccio e sarà l'ultima, giuro, lo prometto...eh beh non è facile non spoilerare quando di mezzo c'è l'ultimo capitolo della saga di Harry.
Poi che altro dire? Ah si, sapremo quanto in effetti i loro destini siano stati legati sin dall'inizio, parlo dell'amicizia che è nata tra Ron, Ermione e Harry, che dovranno raccogliere i doni della morte per sconfiggere Voldemort, e ve lo dico fin d'ora, che sarà una lotta senza esclusione di colpi, in cui tutta hogwarts dovrà presienziare, anche per vendicare la morte di Silente, vero Guru per tutti i maghi che studiano in quella scuola, si dovrà salvare la magia per sconfiggere il male più grande.
Se vi piace Harry non potete non perderlo, se non vi piace guardatevelo e vi farà divertire con il finale tanto per sapere come andrà a finire.


Commenti

  1. Mi è piaciuto molto, certamente non a livello dei libri, ma cinematograficamente (provo a considerarlo come un film unico) sicuramente il meglio riuscito. Conserva lo spirito della saga, ha bellissime scene, diverte e fa sognare. Un ottimo addio direi.

    RispondiElimina
  2. si non è male come film, soprattutto il finale, dove si vede ormai Harry con famiglia a carico, è un finale di speranza XDDDD

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.