Passa ai contenuti principali

Una Tragica Scelta - Inhale

Ci troviamo di fronte a un film sul drammatico traffico degli organi umani, dove una coppia, di cui lui è medico, deve salvare la vita alla propria figlioletta, che necessita di un trapianto di polmoni, ma il tempo stringe, e stare fermi alla lista d'attesa significa che la bambina rischia di morire, cosa si può fare? Una soluzione c'è, un trapianto illegale, ma la corsa contro il tempo è rischiosa e piena di insidie, il giovane medico all'inizio è riluttante all'idea, ma quando si accorge che non c'è nessun altra possibilità per salvare la piccola allora accetta sotto consiglio di una dottoressa, dopo aver saputo che un professore ha fatto un trapianto illegale, ma andare in quei luoghi prima di tutto è fare i conti con chi vive nella povertà, ma sarà un bambino a dargli una mano, un tipino alquanto sveglio che conosce la strada e soprattutto l'uso delle armi, dovrà confrontarsi persino con dei brutti ceffi, alla fine scoprirà una realtà alquanto dura e dolorosa, che gli farà prendere una decisione difficile e complicata, ma però sarà quella giusta...
Komàrkur dirige un film asciutto, notevole, la sua telecamera vira e guizza sui volti degli attori, per fare toccare lo stato d'animo dei protagonisti allo spettatore, il mondo confortevole non esiste più a confronto con il mondo che il giovane medico conoscerà e con cui si confronterà, il suo obiettivo è salvare la vita di sua figlia, e per farlo è disposto a tutto, ma questo tutto ha un limite, come vedrete voi nel film, se i medici hanno preso l'organo in maniera illegale, lui prende la difficile decisione di rifiutare quell'organo, pur rendendosi conto che questa scelta segnerà la fine della vita di sua figlia, ma la vita si rispetta, qualsiasi vita si rispetta, prelevare un organo da un donatore consensiente è una cosa, ma prelevarlo da una persona che non ha dato il suo consenso è omicidio, alla fine salverà la vita del bambino a cui è stato tolto l'organo illegalmente, perchè per questo motivo lui ha preso la difficile scelta, per salvare una vita, se quella di sua figlia non può essere salvata, si salva quella di quel bambino, è una decisione tragica, difficile, ma è quella giusta, non si può recidere una vita umana, per salvare un altra vita umana.
Un film intenso ed emozionante, come ho detto prima è adrenalinico, la mdp riesce a scivolare nella storia quasi come lo spettatore si trovasse in mezzo ai protagonisti, ne senti tutti i dettagli, le emozioni, i palpiti, lo scandire dell'orologio che segna il tempo che rimane che è sempre di meno, la tensione che cresce, il dolore tutto, e Komàrkur grazie alla sua regia accurata, ci fa comprendere il dolore dei protagonisti, rendendoci parte del film, che è girato in maniera documentaristica, e viscerale, il regista non perde tempo in inutili sentimentalismi e lo dimostra scena dopo scena.
DA COLLEZIONARE.


Commenti

Post popolari in questo blog

Gruppo whattsapp della fabbrica dei sogni? E perchè no?

L'idea mi è venuta parlando con un amico fan di twin peaks, in cui aspetto di entrare nel gruppo whattsapp...mi sono chiesta sarebbe carino incontrare su whattsapp tutti gli amici blogger, Ford, il Cannibale, Miki Moz, Bollicina, Kelvin, Lisa Costa e via dicendo se siete daccordo inviatemi o una email, all'indirizzo lafabricadeisogni@gmail.com, oppure un mex su faccialibro, sarebbe una cosa grandiosa chattare con tutti gli amici e farci anche quattro risate in proposito, se ci state fate un fischio che vi aggiungo ok?

Visioni in diretta - Ash vs Evil Dead

Si comincia con un videomessaggio, per poi continuare con quello che sto vedendo, l'episodio comincia con il riepilogo della puntata precedente, per poi continuare con il viaggio in macchina di Ash e un ragazzo che scappano dai non morti...vediamo che succede

In questa puntata Ash è proprio come dice il titolo dell'episodio un esca, e deve confrontarsi con una mamma non morta...l'episodio 2 sta per finire, vi dico solo che mi sono divertita un mondo a guardarlo, perchè oltre ad essere splatter  ha una trama che ti cattura...puro horror al 100%

Aggiornamento 12 Ottobre
E' cominciato l'episodio 3, con una donna che ha disseppellito il padre di Kelly per sapere dove si trova Ash, questi invece cerca un esperto per eliminare l'incantesimo e vengono sentiti dalla donna che ha disseppellito suo padre.
Una poliziotta si mette sulle tracce di Ash e cerca di arrestarlo, ma Pablo le da un colpo di femore che le fa perdere i sensi, ora sono arrivata al punto che la poliz…

Spiderman Homecoming

Ecco il terzo capitolo del reboot di Spiderman...lo devo dire non è male, e questa terza parte mi è piaciuta particolarmente, per un solo motivo: Michael Keaton.
Perché? Perchè simpaticamente ha voluto fare il verso ai cosidetti supereroi - lui che ha interpretato il per me mitico Batman Burtoniano - e interpreta il cattivo, ovvero l'antagonista dell'uomo ragno.
Ed è pure padre della sua ragazza...

Visioni in diretta - Tanto per cominciare...Glow

Nasce la nuova rubrica della fabbrica dei sogni, sulle visioni in diretta, ovvero mentre guardo un film, una serie tv, commenterò il tutto in diretta nel blog...
E questa cosa amici è una novità nella blogosfera, e nasce proprio alla fabbrica dei sogni, quindi è un innovazione, che senza dubbio non è roba da poco, spero di fare quotidianamente grandi cose in proposito.
Intanto sto guardando Glow prima stagione episodio 4, tra poco comincio l'episodio 5.
Allora Glow è una serie tv carinissima di netflix, e la prima stagione ha fatto parlare molto bene in giro tra i siti e blog, il quarto episodio mi sta piacendo molto, specie la parte della ragazza che si confronta col padre wrestler, e soprattutto sul mondo maschilista che ci sta dietro.
Persino il regista si è beccato un ceffone...poveraccio!!!
Comnque ora proseguo con la visione, ci vediamo dopo con la fine dell'episodio 4 e l'inizio dell'episodio 5...ovviamente aggiornerò il post con gli ultimi commenti...a dopo am…