Passa ai contenuti principali

Intervista a Ford

 Ed eccocci alla seconda intervista, questa volta protagonista è Mr JamesFord  Ecco cosa ci racconta :)


________________________________________________________________________________


Nickname: MrJamesFord



Racconta con parole semplici come è iniziato il tuo amore per il cinema:
era la seconda metà degli anni ottanta, quando a pochi passi da casa mia aprì una videoteca a gestione familiare. Il figlio del proprietario, il mitico Paolo citato più volte nel mio blog, aveva poco più di vent'anni, ed ogni volta che entravo spendeva un sacco di tempo a spiegarmi le trame, consigliandomi le visioni migliori.
A lui devo Labyrinth, Gremlins, La storia fantastica ed altre meraviglie del periodo.
Da quei giorni sono nati i pomeriggi interi di visioni a nastro con mio fratello.



Primo regista preferito?
Da bambino posso dire di non aver mai avuto un regista preferito, mi gustavo i film così com'erano e me li godevo sbattendomene di come venissero realizzati e da chi.
Crescendo, direi che la prima grande folgorazione cinematografica fu Stanley Kubrick

.

Ora elenca tutti gli altri registi che ti piacciono:
Difficile riuscire a citare ogni nome, quindi brevemente direi Clint Eastwood, Terrence Malick - eccetto l'ultimo pippone The tree of life -, Bong Joon Ho, Christopher Nolan, Quentin Tarantino, Takeshi Kitano, Takashi Miike, Kim Ki Duk, Wong Kar Wai, i fratelli Coen, Woody Allen, Martin Scorsese e i classici come Akira Kurosawa, Orson Welles, Charlie Chaplin e l'unico e il solo John Ford.



Elenca i film della tua vita:
Gli spietati, La morte corre sul fiume, Barry Lyndon, 2001: odissea nello spazio, Hong Kong Express, Il grande Lebowski, I goonies, L'uomo che uccise Liberty Valance, I sette samurai, Il buono il brutto e il cattivo, Little miss sunshine, entrambi i Clerks, M - Il mostro di Dusseldorf.



Elenca 5 film che vorresti consigliarci, per una futura recensione alla fabrica:
Tra i titoli più recenti sicuramente Hesher, Moneyball e Uomini che odiano le donne, andando indietro non mi dispiacerebbe se recensissi un bel classicone: magari proprio uno di quelli di cui ho parlato qui sopra.



I film che sconsigli: (Tutti i gusti sono gusti, accettiamo qualsiasi cosa, perchè il bello è crescere con la conoscenza e scambiare opinioni)
Ovviamente il già citato The tree of life, un pezzo di bravura registica senza pari ma anche un pippone da sfracellamento di testicoli, Melancholia, Antichrist e tutti i prodotti da sega mentale di Von Trier - che quando vuole, comunque, sa essere anche un signor regista - per quanto riguarda il Cinema d'autore.
Per il resto valgono i tre peggiori film che abbia visto nella mia vita: La passione di Cristo di Mel Gibson, Il mercante di pietre di Renzo Martinelli e A serbian film di Srdan Spasojevic. Abomini totali.

I film che odi a priori:
Tendenzialmente tendo ad avere parecchie riserve - non direi odio, in fondo sono un bravo ragazzo, a parte quando mi scateno contro il mio rivale Cannibale - sui film italiani forzatamente distribuiti nelle sale anche quando non degni di essere proiettati nel bagno di casa, sui film forzatamente autoriali e radical chic e su quelli forzatamente buonisti manco fossimo tutti in chiesa da bravi bambini la domenica.
Insomma, le forzature non mi piacciono. E mi diverto come un matto a sfracellarle di bottigliate.



I tuoi Guilty Pleasures?: (Ovvero film che piacciono solo a te ma che la maggioranza dei critici ha stroncato, hehe ce li abbiamo tutti i peccatucci nascosti)
Ovviamente tutti i film degli action heroes degli anni ottanta, Sly, Schwarzy e Van Damme in testa.
Ultimamente sto cercando di recuperarne la maggior parte in dvd, e rivederli recitando le scene a memoria mi procura un insano e divertentissimo godimento.
Potrei rivedere tutti i Rocky, Over the top, Tango e Cash e Sorvegliato speciale una volta al mese insieme a Senza esclusione di colpi, Kickboxer, Commando e Predator, e non stancarmi mai.



E I film che vorresti vedere ma ancora non hai visto?
Come l'anno scorso vorrei recuperare tutti i nominati come miglior film agli Oscar prima della fatidica notte, e ovviamente attendo con ansia selvaggia Expendables 2 e il nuovo Batman.
Nel frattempo mi allenerò agli scontri roboanti che si preparano usando il Cannibale come sacco! Ahahahahahah!

MrJamesFord

Commenti

  1. Questa sì che è un'intervista!
    Mica quella robetta noiosa della settimana scorsa! Ahahahahahaha!

    RispondiElimina
  2. Takeshi Kitano... i fratelli Coen... Van Damme .... è partita la ola!!!

    RispondiElimina
  3. hahaha, ma ford perchè non fate pace tu e il cannibale? Mi sa che devo organizzare un duello tra di voi alla fabrica, e forse sono una che ha il coraggio di farlo nel suo blog hahaha cosa verrebbe fuori?

    RispondiElimina
  4. alcune cose non le condivido e per questo ti bottiglierei per bene (Tree of Life in primis) ma poi tutto passa quando leggo Tango e Cash, Over the Top e la tua prima folgorazione che coincide con la mia, il Maestro Stanley! Mitico Ford ;)

    Arwen non sò fino a che punto ti convenga affittare il tuo blog per una guerra che a quanto pare non finirà mai... ahahah

    RispondiElimina
  5. e vabè un post tanto per divertirci a leggere le scaramucce di Ford e il cannibbale, tanto per cercare di arbitrare la cosa, io potrei fare anche da arbitro hahaha, comunque Ford, the tree of life a me è piaciuto e tanto ^^

    RispondiElimina
  6. Arwen, io il Cannibale lo bottiglio ovunque e comunque, anche qui! ;)
    Solo non so se ti conviene ospitarci da te, le Blog wars fanno sfracelli!

    Detto questo, ho una piccola scorta di bottigliate anche per te e Lorant per quanto riguarda The tree of life! Ahahahahahh!

    RispondiElimina
  7. più che bottiglie se continui a oltraggiare Tree of Life ti mando a fuoco l'intera distilleria seppur io sia uno degli habituè! ahaha

    RispondiElimina
  8. aaaaaaah non osare, non a casa mia eh? XDDDDD The tree of life per moi è uno dei film più belli dell'anno scorso, ma come si sul dire tutti i gusti sono gusti e lo devi accettare MUHAHAHAHAAAAA

    RispondiElimina
  9. Grande questa intervista!
    Intanto dico a Ford complimenti per i film preferiti: tra gli altri ho visto qualche mese fa, per la prima volta, Honk Hong Express e mi è piaciuto da impazzireee!
    Ma mi sono persa un'altra intervista la settimana scorsa?
    Corro a vedere!

    RispondiElimina
  10. ford, pare che te le abbia dettate io le risposte :P

    RispondiElimina
  11. mi ero perso questa intervista.
    ma direi che in realtà non mi ero perso niente, visto che ci sono i soliti cliché fordiani che ahimé conoscevo già bene, senza alcuna sorpresa.
    sei proprio prevedibile, ford!

    criminale poi consigliare film triti e ritriti come moneyball e uomini che odiano le donne e sconsigliare the tree of life, un capolavoro supremo che tutti dovrebbero vedere, uno spartiacque tra cinema del passato e cinema del futuro.
    ma vallo a spiegare a uno che considera van damme un attore... :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.