Passa ai contenuti principali

Speciale Exploitation - Mondo Cane

                                                                 Speciale Exploitation

Ed ecco che tornano i Mondo Movies alla fabbrica dei sogni, con la coppia Jacopetti e Prosperi aiutati nella regia addirittura da un altro regista: Paolo Cavara.
Che dire, questo duo di registi è senza alcun dubbio sensazionale, ogni volta che guardo un loro documentario è come fare un viaggio in luoghi sconosciuti.
Certo se siete deboli di stomaco non è un documentario per voi, ma se non avete nessun problema con le visioni di film, come giustamente ce li ho io, potete andare sul sicuro perché anche questa straordinaria pellicola, è un viaggio che non vi pentirete di fare.
Mondo Cane è proprio il capostipide del sottogenere di cinema d'exploitation mondo movies, sono documentari d'exploitation, è giusto sottolinearlo, e già ho fatto il viaggio il giorno del mio 43esimo compleanno, con la visione di Africa Addio, che mi è piaciuto moltissimo, e devo dire di aver apprezzato anche Mondo Cane, che è il film in esame questa sera.
Pellicola che ha partecipato in concorso a Cannes, e ha ottenuto persino una nomination all'oscar per il tema di More - Ti guarderò nel cuore di Nino Oliviero e Ritz Ortolani, vincendo sia a cannes il premio per la migliore produzione, che ai David di Donatello, sempre per la migliore produzione...avete ancora la convinzione che si tratta di semplice cinema di serie B?
Io ne dubito, visto l'accoglienza che questo straordinario documentario ha avuto nel mondo del cinema ben 55 anni fa.
La forza delle immagini lascia senza fiato, ed è impossibile dimenticare anche se a volte hai l'impressione che certe scene ti fanno schifo, ma non importa.
Quello che più importa è che è impossibile oggi replicare un documentario del genere, perché senza dubbio oltre alle immagini scioccanti, il regista si prenderebbe le accuse della PETA questo senza ombra di dubbio.
Ciò che rende grande un documentario del genere, è l'assoluta consapevolezza di filmare il tutto esattamente come appare, senza mascheramenti, senza inutili fronzoli, d'altra parte l'avviso ad inizio film lo dice esplicitamente, che quello che vedremo è vero e reale.
Se non vi impressionate molto, allora è un documentario che vi sorprenderà, se invece siete animalisti state alla larga da questo film.
Ve lo assicuro perché è per stomaci forti, e non per persone impressionabili o peggio ancora animalisti convinti.
Voto: 7



Commenti

  1. Mah... insomma. Io l'ho sempre trovato disgustoso (my opinion, ovviamente). In realtà non è nemmeno poi così "documentario" come si crede, nel senso che le situazioni sono vere ma in realtà tutto quello che si vede è costruito, innaturale: ogni scena è stata provata, riprovata e adattata a seconda del gusto dei registi. Non che ci sia nulla di male, intendiamoci (Gianfranco Rosi nel 2013 fece lo stesso con Sacro GRA) il problema è quello che mostra: un campionario di bassezze e perversioni per solleticare la curiosità morbosa dello spettatore medio. E in seguito Iacopetti e Prosperi fecero anche di peggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ho capito, si possono imparare tante cose dalle opinioni degli altri xD

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.