martedì 1 aprile 2014

Divergent

Dato l'imminente uscita cinematografica, (esce il 3 aprile) ho deciso di recensire oggi Divergent, nuovo film di Neil Burger, con Shailene Woodley, Ashley Judd, Kate Winslet, Tony Goldwyn e Theo James.
L'impressione che mi sono fatta è quella di una nuova serie - sai che novità, ormai a hollywood è una prassi dai tempi di Harry Potter - tratta dai tre romanzi di Veronica Roth, di cui questo è il primo capitolo.
La trama è molto semplice, l'umanità è divisa in 5 caste, onde a preservare la pace dopo una lunga guerra, ci sono i pacifici, che coltivano la terra, i candidi, sono sinceri, gli eruditi sono coloro che detengono la sapienza e la conoscenza, gli abnegati, sono gli altruisti e infine gli audaci, sono fieri soldati che preservano l'umanità contro gli attacchi...ma dentro tutta questa perfezione, ci sono i divergenti...chi sono?


Esattamente sono coloro che non appartengono a nessuna categoria, per questo sono pericolosi nel sistema, e di questa categoria fa parte anche Beatrice, che deve fare di tutto per non essere scoperta, la fazione prima della famiglia, questa è la regola precisa, e sembra di vivere dentro un grande fratello che elimina le differenze tra gli esseri umani, un grande fratello silenzioso ma presente, i cui capi sembrano essere gli eruditi.
Beatrice durante il test viene a conoscenza della sua situazione, e durante la cerimonia sceglie gli audaci, ma deve fare i conti con i suoi compagni per non essere scoperta, l'addestramento è durissimo, e le prove che deve affrontare vanno aldilà dell'umana concezione, deve superare i suoi limiti per poter preservare l'umanità per essere una audace.
Presto si accorgerà che qualcosa nel sistema non torna, c'è una cospirazione ardita dagli eruditi per eliminare gli abnegati, perchè danno asilo ai divergenti, che sono il loro vero obiettivo...cosa si nasconde dietro a queste azioni?
Beatrice deve celare la sua divergenza, e nello stesso tempo scoprire il perchè esiste questa cospirazione, e soprattutto perchè sono così pericolosi per il sistema, e lo scoprirà, eccome se lo scoprirà...dietro la perfezione del sistema si cela qualcosa di mostruoso che diniega le differenze tra gli esseri umani, anche se alla fine vengono sempre fuori, tutti uguali è meglio per stabilire l'ordine e la pace, e le differenze devono essere eliminate, respinte.
Basta non dico più niente, non voglio certo spoilerare, e comunque il film pur essendo tratto da un romanzo, non è affatto male.
Kate Winslet è mefistofelica, non dico altro sul personaggio, per non rovinarvi la visione del film, l'eroina è ovviamente Beatrice, e insieme a Quattro, deve combattere per sbrogliare l'intricata matassa, e menomale che lui la protegge perchè sa che lei è divergente, e la aiuta per smacherare la cospirazione.
Neil Burger dirige un film a metà strada tra il grande fratello vigile, la fantascienza e l'azione, potrebbe sembrare il classico blockbaster e in parte lo è, d'altra parte è il classico prodotto di intrattenimento fatto abbastanza bene, pur non pretendendo di essere un grande film, o un capolavoro, è piacevole a vedersi  e trattiene dall'inizio alla fine grazie a una regia fluenta e scorrevole, la bravura degli attori è la classica ciliegina sulla torta.
Senza infamia e senza lode, ma in giro c'è decisamente di peggio, quindi si può guardare benissimo.
Voto: 6 e 1/2



Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...