Passa ai contenuti principali

Storia d'Inverno

Storia d'inverno, ci siamo...ecco che quando la fantasia si immischia con l'amore escono fuori dei film capaci di incatenarti alla poltrona, è il caso di Storia d'inverno esordio cinematografico del regista Akiva Goldsman, che vede tra i protagonisti Colin Farrell, Russell Crowe, Jessica Brown Findley e Jennifer Connelly.
Siamo dalle parti del mito, del racconto che supera il tempo e lo spazio con al centro un grande amore e una missione speciale da compiere.
Il nostro eroe non è certo un tipo venuto sulla terra come gli altri, lui ha una missione da compiere, pur essendo un ladro ed è sempre in contrasto con il cattivo Perly che rappresenta il male da cui deve scappare, e quando si innamora di Beverly ragazza malta a un passo dalla morte deve fare di tutto per salvarla dalle grinfie del suo nemico, e come fa? Grazie a un cavallo alato che è arrivato per guidarlo nella sua missione...ma la vita gli riserverà un mare di sorprese.

Eh si, è il caso di dirlo, è un film davvero bello, mi è piaciuto soprattutto perchè non si limita ad essere senza infamia e senza lode, ma ti avvince e ti cattura dalla prima all'ultima scena. Poi vogliamo mettere anche la bravura di Colin Farrell? Hehehe, quest'attore ho iniziato ad apprezzarlo non appena la febbre da cinema che mi ha preso quest'anno è cominciata.
Davvero bello lo scontro tra bene e male nell'eterna lotta, tra Peter e il suo antagonista, che non gli da tregua finchè non lo sconfigge, Russell Crowe in questo è davvero molto bravo, il suo ruolo di cattivo spicca e intriga per tutto il film, ma Colin Farrell gli fa davvero il culo con il suo ruolo positivo.
Bellissima l'impostazione fiabesca/Fantasy su cui si basa il soggetto, che riesce ad incantare fino alla fine senza mai stancare o annoiare lo spettatore, la regia sa bene dove deve andare a puntare, e non sbava mai pur sapendo perfettamente che il film non è un capolavoro, ma riesce a conquistare scena dopo scena, in poche parole, è impossibile che questo film non vi piaccia, a meno che non apprezziate il genere, e questo è tutto un altro discorso.
Il segreto del cavallo che lo guida lo scoprirà attraverso lo spazio e il tempo, infatti lui non è certo un umano come tutti gli altri...ha una missione da compiere, che ovviamente non dico per non rovinarvi la sorpresa...
Un film davvero fatto bene, coinvolgente al massimo, capace di farti divertire e commuovere, e stavolta io gli do un bel voto: se lo merita.
Voto: 7 e 1/2



Commenti

  1. ce l'ho lì da un po' di tempo ma fino ad ora non mi aveva mai ispirato...ora con tutte queste lodi ....la curiosità è salita parecchio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedilo insieme alla bradipa, lei te lo farà apprezzare molto di più che vederlo da solo ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Asia Fermati finchè sei ancora in tempo

Ciao Asia,
Chi ti scrive è solo una poveraccia che fino a poco tempo fa credeva alla tua storia.
Se ti sto scrivendo è per dirti che alla tua storia su Weinstein non ci credo più, e quello che sto scrivendo è pura libertà d'espressione me la vuoi negare? Mi vuoi fare causa? Perché perché ormai la penso diversamente da te?
Gli abusi si denunciano subito, non si aspettano tanti anni e si sta in silenzio perché si ha paura, ma paura di che? Io al posto tuo non sarei ritornata da Weinstein, se avrei subito le molestie che dici di aver subito, peggio ancora se fossi stata violentata...ma stiamo scherzando forse?
Adesso hai azionato una reazione a catena che sta mandando a puttane la vita e la carriera non solo di Weinstein - per inciso, alle storie sulla Paltrow, la Jolie ci credo benissimo perché loro non ci hanno lavorato più come credo a Rose McGowan. - che credo sia un porco che merita di finire in galera, ma anche registi come Tornatore, accusato addirittura da un ex ragazza di …

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.

Riguarda & Recensisci - Planet of The Apes

Riguarda & Recensisci

Penultimo appuntamento con lo special di Tim Burton legato alla rubrica Riguarda & Recensisci, che ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, tra due settimane dovrebbe cominciare quello dedicato al grandissimo Stanley Kubrick, forse addirittura spostato di Venerdì o domenica per cineclassics, dato che la rassegna dedicata a Orson Welles è ormai agli sgoccioli.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.